Da New York ad Arezzo, InDanza&InArte apre con Elena D’Amario | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany
blog words
Il blog di Francesco Colonna
Voltagabbana

Da New York ad Arezzo, InDanza&InArte apre con Elena D’Amario

Elena D'Amario / PARSONS DANCE

Arezzo – Da New York ad Arezzo, la quinta edizione di InDanza&InArte si apre con la lezione di una delle maggiori ballerine italiane nel mondo. Lo stage, organizzato dall’associazione culturale Progetti per la Danza, riunisce centoventi allievi e allieve di scuole di ballo da ogni zona d’Italia che, da domenica 16 a sabato 22 luglio, vivranno una settimana di corsi tenuti da alcuni grandi professionisti del panorama internazionale che faranno della città un punto di riferimento per l’alta formazione coreutica.

Il primo importante appuntamento collegato a InDanza&InArte 2017 è in programma lunedì 17 luglio quando, a partire dalle 16.00, la sala di danza del Dopolavoro Ferroviario ospiterà una masterclass tenuta da Elena D’Amario, prima ballerina della Parsons Dance Academy di New York che si sta esibendo sui palchi di tutto il mondo. L’iniziativa, rivolta a chi ha da tredici anni in su, permetterà di vivere una lezione di specializzazione nello stile modern e regalerà agli allievi l’emozione di ballare e di crescere al fianco di uno dei migliori talenti della danza italiana.

Nata a Pescara nel 1990, il nome della D’Amario è diventato celebre nel 2008 con la vittoria del programma “Il ballo delle debuttanti” condotto da Rita Dalla Chiesa su Canale5, mentre successivamente ha preso parte alla nona edizione di Amici di Maria De Filippi dove ha anche ballato con alcuni componenti della prestigiosa Parsons Dance Company. Il talento dimostrato e la qualità dell’esibizione sono valsi il suo ingresso direttamente all’interno della stessa compagnia americana fondata nel 1987 da David Parsons, trasferendosi così a New York e vivendo un tour in tutto il mondo nel ruolo di prima ballerina.

La lezione della D’Amario ad Arezzo rappresenterà un appuntamento formativo unico nel panorama italiano e per partecipare è necessaria la prenotazione scrivendo a progettispecialippd@gmail.com, essendo a numero chiuso ma aperto sia agli allievi dello stage che ai ballerini interessati a questa singola masterclass. Questo evento impreziosisce e arricchisce il già ricco programma di InDanza&InArte che nei prossimi giorni permetterà di godere in città degli insegnamenti, tra gli altri, di personalità del calibro di Raffaele Irace della Forsythe Company di Francoforte, Alen Bottaini dell’Accademia di Monaco di Baviera o Caterina Mantovani della Scuola di Balletto dell’Opera di Vienna. «InDanza&InArte ha tagliato il traguardo della quinta edizione – commenta Anna Pagano, presidente della Progetti per la Danza, – e, per festeggiare questo traguardo, abbiamo deciso di proporre una lezione con una delle più importanti e talentuose rappresentanti del ballo italiano: la masterclass della D’Amario rappresenta una preziosa occasione di conoscenza e di confronto con una ballerina che, nonostante la giovane età, ha dimostrato che con il lavoro e lo studio è possibile raggiungere grandi traguardi».

Print Friendly

Translate »