All’Arsenale di Pisa “Un altro me” con il regista Casazza | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

All’Arsenale di Pisa “Un altro me” con il regista Casazza Cinema

Un-altro-me-casazza-teatro-della-cooperativa

Pisa  -Giovedì 4 maggio (ore 20.30) al cinema Arsenale viene proposto Un altro me di Claudio Casazza. Intervengono Claudio Casazza e Marilù Chiofalo.

Secondo i dati Istat del 2016, oltre cento donne in Italia ogni anno vengono uccise da uomini, quasi sempre quelli che sostengono di amarle. Sono migliaia le donne aggredite, picchiate, perseguitate, sfregiate; quasi 7 milioni, quelle che nel corso della propria vita hanno subito una forma di abuso. Una novità riguarda l’aumento delle richieste di aiuto da parte di uomini violenti: al Cam di Firenze, Centro Ascolto Uomini Maltrattanti, si è passati da sole 9 richieste di aiuto nel 2009 a 85 nel 2015 e, al 30 settembre 2016, i casi erano già 66.

Un altro me del regista Claudio Casazza è il resoconto di un anno di riprese nel carcere di Bollate con un gruppo di ‘sex offenders’ e con gli psicologi dell’Unità di Trattamento intensificato del CIPM, primo esperimento in Italia di prevenzione della recidiva per reati sessuali. UN ALTRO ME avvicina i carcerati con discrezione, conoscendoli poco a poco e mantenendo una sensibile distanza dal loro mondo disturbato, distanza che trova espressione visiva nel permanente ‘fuori fuoco’ che li avvolge e che finisce per diventare un velo protettivo sia per loro che per lo spettatore. Il Gruppo 010 Pisa di Amnesty International, in collaborazione con le associazioni Casa della Donna di Pisa e Nuovo Maschile. Uomini liberi dalla violenza, vi invita alla proiezione del film giovedì 4 maggio alle 20.30, a cui seguirà un dibattito alla presenza del regista, Claudio Casazza e dell’Assessora alla Pari Opportunità del Comune di Pisa, Marilù Chiofalo.

Print Friendly


Translate »