I premi finali del Prato Film Festival | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

I premi finali del Prato Film Festival Cinema

MIRIAM CANDURRO AL PRATO FF 2018

Prato – Si è conclusa la sesta edizione del Prato Film Festival e mentre già si pensa all’edizione 2019, il direttore e fondatore del festival, il regista Romeo Conte, traccia i risultati. Raggiunti gli obiettivi che il festival si era preposto, con migliaia di presenze alle proiezioni, nelle location del Convitto Cicognini e del Cinema Eden.

Il Premio Prato Film Festival è stato consegnato al regista Francesco Bruni per Tutto quello che vuoi, Michele Vannucci per Il grande sognoDiego Olivares per il film Veleno. Altri riconoscimenti sono stati consegnati agli attori Mirko Frezza, Luisa Ranieri, Massimiliano Gallo, Miriam Candurro, Renato Scarpa, Maurizio Donadoni, Gabriele Tozzi, Liliana Cavani, Matteo Branciamore, oltre allo scenografo Lorenzo Baraldi e alla costumista Gianna Gissi, curatori della mostra sul film Il Postino, ma anche a Eleonora Lastrucci, stilista di alta moda di Prato che ha realizzato, con i tessuti Pointex, due abiti ispirati a Maria Grazia Cucinotta protagonista del film con Massimo Troisi.

I vincitori della sezione cortometraggi:

Migliore attrice sezione corti Italia Erika Blanc, per La Cura, di Angelo Frezza;

Migliore cortometraggio sezione Corti Italia a Marcello Di Noto per Pazzo e bella;

Miglior interprete maschile sezione Corti Italia Giovanni Esposito per Pazzo e bella;
Migliore cortometraggio sezione Diritti Umani al regista spagnolo Nani Matos per Lurna;
Migliore cortometraggio sezione Mondo Corto al regista inglese Lewis Rose per The chop.

 

Foto: Miriam Candurro

Print Friendly

Lascia un commento


Translate »