Venezia 75: cinema italiano a bocca asciutta, vince “Roma” di Cuarón | StampToscana
after festival reggio emilia
logo stamptoscana
badzar
after festival reggio emilia
badzar

Venezia 75: cinema italiano a bocca asciutta, vince “Roma” di Cuarón Cinema

Alfonso Cuarón col il Leone d'Oro

Venezia - Nessuna sorpresa e non ci saranno molte discussioni o polemiche sui premi della 75esima Mostra dell’Arte Cinematografica di Venezia che si è chiusa al Lido di Venezia con il trionfo del film “Roma” del regista messicano Alfonso Cuarón con un Leone d’Oro quasi annunciato, come avevamo previsto su queste pagine già dal momento della proiezione del film il 30 settembre.

A festival concluso possiamo dire che vi è stata, quest’anno, una buona sintonia tra le decisioni della giuria internazionale capeggiata da Guillermo del Toro e gli umori e le reazioni di gran parte della critica presente al Lido, ad eccezion fatta per il film “ Werk Ohne Autor” del tedesco Florian Henckel von Donnersmarck (premio Oscar 2007 per “La vita Degli Altri”). Il film che ha ottenuto l’alto plauso della critica veniva annoverato tra i favoriti per il Leone d’Oro.

Il bottino più consistente lo porta a casa il greco Yorgos Lanthimos, che oltre al Gran Premio della Giuria per il suo bellissimo film “La Favorita”, ha ottenuto la Coppa Volpi per la Migliore Interpretazione femminile, attribuita a Olivia Colman, che interpreta una nevrotica regina Ann d’Inghilterra.

E come avevamo già previsto giorni fa, la coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile è andata a Willem Dafoe che nel film “At Eternity’s Gate” di Julian Schnabel, interpreta il ruolo di Vincent Van Gogh.  Questa interpretazione e la coppa lancerebbero Dafoe verso una sicura candidatura all’Oscar.

Il Premio per la Miglior Regia è andato al regista francese Jaques Audiard per il film “The Sisters Brothers”, un Western in salsa europea interpretato da una ottima quartetto di attori: Joaquin Phoenix, John C. Reilly, Jake Gyllenhaal e Riz Ahmed.  Per Audiard, già premiato con la Palma d’Oro del festival di Cannes per il suo “Dheepan”, è stata la prima volta al Lido di Venezia.

Il Premio Speciale della Giuria è stato attribuito al film australiano “The Nightingale” di Jennifer Kent, il cui attore protagonista Baykali Ganambarr ha ottenuto il premio Marcello Mastroianni a un giovane attore o attrice.

Il premio Per la Miglior Sceneggiatura è stato attribuito a Joel Ethan Coen per il film “The Ballad of Buster Scruggs”.
Il Leone del Futuro per l’opera prima è stato attribuito a alla giovane regista siriana Soudade Kaadan per il suo film “Yom Adaatou Zouli” (Il Giorno in cui Persi la Mia Ombra), selezionato nel concorso Orizzonti.

regista siriana

 

Foto: sopra Alfonso Cuaròn. Sotto: la giovane regista siriana Soudade Kaadan

Ecco l’elenco completo dei premi:

La Giuria di Venezia 75, presieduta da Guillermo del Toro e composta da Sylvia Chang, Trine Dyrholm, Nicole Garcia, Paolo Genovese, Malgorzata Szumowska, Taika Waititi, Christoph Waltz, Naomi Watts, dopo aver visionato tutti i 21 film in concorso, ha deciso di assegnare i seguenti premi:

LEONE D’ORO per il miglior film a:
 ROMA di Alfonso Cuarón (Messico)

LEONE D’ARGENTO – GRAN PREMIO DELLA GIURIA a:
 THE FAVOURITE 
di Yorgos Lanthimos (UK, Irlanda, USA)

LEONE D’ARGENTO – PREMIO PER LA MIGLIORE REGIA a:
 Jacques Audiard 
per il film THE SISTERS BROTHERS (Francia, Belgio, Romania e Spagna)

COPPA VOLPI
per la migliore interpretazione femminile a: 
Olivia Colman
nel film THE FAVOURITE di Yorgos Lanthimos (UK, Irlanda, USA)

COPPA VOLPI
per la migliore interpretazione maschile a:
 Willem Dafoe
 nel film AT ETERNITY’S GATE di Julian Schnabel (USA, Francia)

PREMIO PER LA MIGLIORE SCENEGGIATURA a:
 Joel Coen e Ethan Coen 
per il film THE BALLAD OF BUSTER SCRUGGS di Joel Coen e Ethan Coen (USA)

PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA a:
 THE NIGHTINGALE
 di Jennifer Kent (Australia)

PREMIO MARCELLO MASTROIANNI
 a un giovane attore o attrice emergente a:
Baykali Ganambarr
nel film THE NIGHTINGALE di Jennifer Kent (Australia)

Premio Venezia Opera Prima
La Giuria Leone del Futuro – Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis” della 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, presieduta da Ramin Bahrani e composta da Kaouther Ben Hania, Carolina Crescentini, Kanako Hayashi e Gastón Solnicki, assegna il:

LEONE DEL FUTURO 
PREMIO VENEZIA OPERA PRIMA “LUIGI DE LAURENTIIS” a:
YOM ADAATOU ZOULI (THE DAY I LOST MY SHADOW)
di Soudade Kaadan (Repubblica Araba Siriana, Libano, Francia, Qatar)
ORIZZONTI
nonché un premio di 100.000 USD, messi a disposizione da Filmauro di Aurelio e Luigi De Laurentiis, che sarà suddiviso in parti uguali tra il regista e il produttore.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento


Translate »