Il complesso di Santa Maria del Fiore in mattoncini Lego | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany
blog words
Il blog di Francesco Colonna
America

Il complesso di Santa Maria del Fiore in mattoncini Lego Breaking news, Cultura

santa maria del fiore Lego

Firenze – Il complesso di Santa Maria del Fiore riprodotto con i leggendari mattoncini LEGO, a progettarlo Giacinto Consiglio di diciassette anni originario di Bisceglie in Puglia. Lo studente diciassettenne dopo aver più volte visitato il centro storico  della nostra città con le sue architetture monumentali aiutato dalle tecnologie informatiche all’avanguardia, come un apposito CAD in grado di sviluppare progetti con i mattoncini LEGO e sfruttando le tecniche di costruzione avanzate usate dai LEGO Designer ha realizzato il progetto per la costruzione di un modello che riproduce S. Maria del Fiore e il Battistero.A rendere ancora più spettacolare l’evento sarà la sua costruzione dal vivo davanti al pubblico e questo accadrà  nella giornata di sabato 21 ottobre dalle 10 alle 19 al Museo dell’Opera del Duomo. In tutto saranno utilizzati20 mila mattoncini LEGO di 400 forme differenti e 10 colori, recuperati in vari Paesi del mondo da appassionati e collezionisti, tanti saranno necessari per costruire per la prima volta un modello in grandi dimensioni (150 cm x 60 per 65 di altezza) del Duomo e del Battistero di Firenze. Il pubblico  potrà  così assistere alle delicate fasi di montaggio. Dal giorno dopo sarà visibile, in uno spazio del Museo dove non è necessario pagare il biglietto di ingresso, fino al 9 novembre 2017. A seguire sarà esposto al Bricks in Florence Festival, in programma l’11 e 12 novembre sempre a Firenze all’Obi Hall.A costruirlo, oltre a Giacinto Consiglio che lo ha progettato, saranno i membri del gruppo AFOL (Adult FAN of LEGO®) del gruppo ToscanaBricks e dell’associazione ItLUG – Italian LEGO Users Group ToscanaBricks e dell’Associazione ItLUG – Italian LEGO Users Group, la community storica degli appassionati dei mattoncini LEGO.L’Opera di Santa Maria del Fiore ha accolto con entusiasmo la proposta di realizzare una riproduzione in mattoncini LEGO del Duomo e del Battistero di Firenze credendo in questo progetto e rendendolo possibile. “Guardare alla nostra Cattedrale attraverso il LEGO, spiega Luca Bagnolipresidente dell’Opera di Santa Maria del Fiore” con un linguaggio universale che unisce appassionati di tutto il mondo a prescindere da età e cultura, rappresenta un’esperienza unica, la realizzazione di un’opera attraverso un gioco”.

Ma come si è arrivati a questa realizzazione ? Il modellino virtuale, pubblicato sul forum dell’associazione ItLUG viene notato da alcuni soci toscani, che ne propongono la realizzazione vera e propria. Costituito un gruppo di lavoro, da giugno 2017, il progetto viene rivisto al fine di consolidare alcune parti della struttura e di ottimizzare l’utilizzo di pezzi anche sulla base della disponibilità degli stessi sul mercato. La difficoltà della realizzazione di un’opera del genere – spiega Gianluca Cannalire, vicepresidente dell’Associazione ItLUG e coordinatore di ToscanaBricks - è dovuta anche alla necessità di dover utilizzare pezzi LEGO che non sono più in produzione da anni da parte del marchio danese e che quindi devono essere reperiti sul mercato “parallelo” dedicato agli appassionati e collezionisti, cercandoli in ogni angolo del pianeta. Per completare il modello, è stato necessario ordinare pezzi in circa 9 paesi differenti, facendoli arrivare anche dagli Stati Uniti”.

 

Print Friendly


Translate »