Is It Rollin’, TOD? | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Is It Rollin’, TOD? Cultura, Firenze, My Stamp

27657048_935728569923920_2222685056750766611_n

Firenze – 13 febbraio – ore 19 - Is It Rollin’, TOD? - Presentazione del libro Rotolano ancora. Fenomenologia eretica dei Titani del Rock - TodoModo - via dei Fossi 15/R - Guest: Roberto Brunelli 

Questa volta ospite a TOD lo scrittore e giornalista Roberto Brunelli a proposito di “Rotolano ancora. Fenomenologia eretica dei Titani del Rock“, pubblicato da Spider&Fish, una nuova casa editrice nata in riva all’Arno, ancora piccola, ma determinata a pubblicare libri «per pescatori di idee e tessitori di mondi».
A fondarla, due fratelli fiorentini: Jordan K. Baldassini e Sarah Daphne Baldassini, che hanno scelto di pubblicare principalmente narrativa e saggistica in traduzione, proveniente idealmente da ogni latitudine. Il loro vessillo è la «letteratura universale», quindi narrativa che racconti storie del mondo e dal mondo e saggistica che raccolga le testimonianze di chi osserva eventi e fenomeni sia in campo culturale che politico.

IL LIBRO: Il potente rantolo di Dylan. La celebrazione fulmicotonica di Bruce Springsteen. La “Wunderkammer” beatlesiana di Paul McCartney. Il patto con Satana dei Rolling Stones. E ancora: le sette vite di Peter Gabriel, l’icona di John Lennon e il sogno di David Crosbyy. Sono questi, e non solo, i protagonisti di “Rotolano ancora. Fenomenologia eretica dei titani del rock”. Con passo letterario e gusto per il paradosso, Roberto Brunelli racconta da cronista e critico musicale quest’ultimo scorcio di grande rock: quasi vent’anni di concerti, dischi, riflessioni, interviste e mitologie degli ultimi giganti di questo genere musicale che ha rivoluzionato e segnato un’epoca, e che, sorprendentemente, continua a segnarla.
La vera domanda a cui il libro, a metà strada tra un saggio e un diario, tenta di dare una risposta è quella che riguarda l’essenza del rock’n’roll. Non sarà che alla fine quello che sembrava un fenomeno passeggero, sia, in realtà, una delle chiavi più emblematiche per capire la fine del Novecento e l’eterno presente degli anni Duemila? A giudicare dall’inesauribile energia, e successo, dei titani del rock, fotografati nella loro incredibile terza età, la risposta è affermativa.

RA_Todomodo_ITA_001L’AUTORE: Roberto Brunelli da giornalista ha seguito per anni “gli ultimi titani” del rock, dai The Rolling Stones a Paul McCartney passando per Bob Dylan e Bruce Springsteen: senza dimenticare i loro figli e nipotini musicali, li ha ascoltati, letti, visti e dissezionati professionalmente per oltre due decadi, sulle pagine de L’Unità ma non solo. Dopo l’esperienza come inviato per l’agenzia di stampa Agi da Berlino, oggi scrive per la Repubblica.

 

 

Print Friendly

Lascia un commento


Translate »