Mostra: al Palazzo del Pegaso i volti dei fiorentini | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Mostra: al Palazzo del Pegaso i volti dei fiorentini Cultura

mostravolti

Firenze – E’ stata  inaugurata  in Sala Affreschi, Palazzo del Pegaso (Sede del  Consiglio Regionale della Toscana) la mostra “Volti di Firenze” della giovane artista Giovanna Liberatoscioli, che da anni dipinge in particolar modo ritratti, e con successo, come rivela  questa   esposizione di una selezione dei propri lavori nella sede del Consiglio Regionale. La  mostra resterà aperta fino al 22 febbraio .

“Volti di Firenze” è un viaggio tra ritratti di visi, facce e sguardi noti e meno noti di fiorentini delle istituzioni, della cultura, della politica, del mondo scientifico, della società civile o di cittadini della Firenze di tutti i giorni. Tra i dipinti dei volti più conosciuti quello di Franco Zeffirelli, Giovanni Spadolini Margherita Hack.

 

Margherita hack 50x100 olio su tela

Abbiano chiesto  alla   pittrice  di   “illustrarci”  la  mostra   per cercare di coglierne  i  motivi  ispiratori

Quanti sono  i  suoi  “Volti di Firenze”?  

-In esposizione ci saranno 18 quadri che sono  il frutto di 20 anni di ricerca sulla tematica del volto, inteso come viaggio nell’ animo, è una tematica a me cara da sempre e che ancora non smette di appassionarmi.

E …chi sono?  

- Sono volti che fanno o hanno fatto parte del mio percorso di vita, persone che mi hanno ispirata, quando con il loro sguardo e quando con la loro vita che ho cercato di far trasparire nel loro sguardo. Volti comuni e volti noti e importanti di Firenze che hanno lasciato una traccia indelebile ma che restano sopra ogni cosa Persone con il loro infinito mondo interiore. Margherita Hack, con la sua immensa e candida saggezza,  Zeffirelli con la sua raffinata eleganza e sapienza, Spadolini con il suo amore per la cultura con la C maiuscola .. Come riportare tutto questo e molto altro su una tela? Proprio questa era la sfida!

 

Zeffirelli 50x70cm olio su tela

Cosa  “esprimono”  i  volti di Firenze? 

Domandone! ..  Dicono tanto,  per questo la mia ricerca non è ancora finita e non credo finirà mai .

E’ possibile ritrovarci  un po’ l’identità della città? 

È  impossibile guardare il volto della Hack e non avere subito in mente la sua parlata fiorentina che le dava quel modo semplice e molto vero di dire cose grandissime. È impossibile guardare Zeffirelli e non pensare alla forza estetica delle sue immagini e quindi domandarsi se questa bella città non abbia influenzato il suo lavoro o quantomeno il suo sguardo sulle cose. Perciò io direi che Firenze c’é  ma non si vede con gli occhi.

 

Foto volti: Margherita Hack e Franco Zeffirelli

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento


Translate »