Pisa Book Festival quest’anno guarda ai Paesi del Grande Nord‏ | StampToscana
after festival reggio emilia
logo stamptoscana
badzar
after festival reggio emilia
badzar

Pisa Book Festival quest’anno guarda ai Paesi del Grande Nord‏ Cultura

book

Pisa - Libri senza frontiere, sarà questo il tema della dodicesima edizione del Pisa Book Festival, ideato e diretto da Lucia della Porta,  che dal 7 al 9 novembre avrà luogo nella sede  Palazzo dei Congressi con la partecipazione di 150 editori provenienti da tutta l’Italia, oltre 200 eventi in programma e una superficie complessiva dedicata ai  libri di 4.000 metri quadrati. Al centro dei dibattiti nella tre giornate pisana, lo scambio culturale tra paesi diversi.

Sarà Dacia Maraini la madrina di questa edizione, in libreria con il suo ultimo “Chiara D’Assisi. Elogio della disobbedienza” la scrittrice italiana più tradotta all’estero e ambasciatrice della cultura italiana nel mondo il 7 novembre alle 18.00 sarà intervistata da Joseph Farrell, professore emerito di letteratura italiana all’Università di Glasgow, mentre il discorso inaugurale sarà tenuto da Romano Montroni presidente del Centro per il Libro e la Lettura e dallo scrittore svedese Bjorn Larsson che con il suo italiano perfetto rappresenta un ponte culturale importante tra due realtà cos’ diverse come Svezia e Italia.

E’ grazie all’editore Iperborea che dal 1998 ha fatto conoscere in Italia l’opera letteraria di questo scrittore molto apprezzato nel nostro paese e quest’anno in libreria con “Diario di bordo di uno scrittore” e che sicuramente ha fatto aumentare l’interesse per la cultura nordica. Grazie alla collaborazione delle ambasciate di Danimarca, Norvegia e Svezia e a Bruno Berni che insegna Danese all’Università di Pisa è stato allestito lo stand New Scandinavia con testi svedesi e danesi in lingua italiana e dove ci saranno gli incontri con i maggiori scrittori del Grande Nord come il giallista danese Morten Brask e il poeta Morten Sondergaard che incontrerà gli italiani Paolo Febbraro e Franco Buffoni, sarà sempre la poesia al centro del dibattito “Tradurre e pubblicare poesia oggi” a cura di Ilide Carmignani. Pubblicata da Donzelli con illustrazioni di Fabian Negrin la nuova edizione di tutte le fiabe di Andersen, sarà presentata il 7 novembre. Accanto allo spazio New Scandinavia, arredato da Ikea, lo stand della casa editrice Albiana con “Ajaccio città ospite” un progetto sostenuto dalla Comunità territoriale corsa con l’obiettivo di far conoscere le nuove voci di questa letteratura in lingua francese e in corso, sabato 8 novembre alle 15.00 Jean Pierre Arrio e Pierre Joseph Ferrali e il poeta Paulu Michele Filippi incontreranno il pubblico.

Come nelle trascorse edizioni il festival di Pisa è una vetrina importante per presentare le ultime novità inoltre la collaborazione con i grandi editori ha reso possibile la partecipazione di alcuni nomi di grande richiamo come Paolo Poli che domenica 9 novembre alle 18 incontrerà il pubblico per la presentazione dell’audiolibro “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” di Pellegrino Artusi, o Franco Cardini che presenterà una nuova collana di storia per ragazzi edita da Laterza,  7 novembre alle 17.00, Sandro Veronesi con il suo ultimo romanzo Bompiani “Terre rare” , sabato 8 alle 18.00, e  Maurizio De Giovanni con l’ultima indagine del Commissario Lojacono edito da Einaudi. Tutto il programma sul sito della manifestazione www.pisabookfestival.com

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento


Translate »