Premi di laurea in ricordo del magistrato Tindari Baglione | StampToscana
after festival reggio emilia
logo stamptoscana
badzar
after festival reggio emilia
badzar

Premi di laurea in ricordo del magistrato Tindari Baglione Cultura

Firenze – Quattro premi di laurea del valore da 2000 euro ciascuno in ricordo del magistrato Tindari Baglione, già procuratore generale della Repubblica di Firenze.

A promuoverli è stato il Comitato Culturale Tindari Baglione. Possono partecipare – si legge nel bando – tutti i laureati in un Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza, Giurisprudenza italiana e francese, Giurisprudenza italiana e tedesca. Ma anche i laureati al Corso di laurea specialistica in Giurisprudenza e i laureati al Corso di laurea quadriennale in Giurisprudenza vecchio ordinamento. Condizione necessaria è che il titolo di studio sia stato conseguito presso l’Università degli Studi di Firenze nell’anno solare 2017. 

Il bando è stato pubblicato dal Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università degli Studi di Firenze sul proprio sito (qui la pagina) in data 1 febbraio 2018.

La scadenza per concorrere ai premi è fissata al 28 febbraio 2018. « Abbiamo lavorato all’iniziativa nel corso del 2017 – dice la presidente Anna Maria Baglione a Osservatorelibero, moglie del magistrato prematuramente scomparso nel 2015 – per ricordare i suoi meriti umani e professionali. Ma soprattutto per promuovere attività culturali e sociali a sostegno della formazione dei giovani».

«Mio marito – prosegue la signora Baglione – in oltre 45 anni di attività in magistratura si è sempre dimostrato vicino alle esigenze e ai bisogni del giovani e delle fasce più deboli della società. Vorremmo che la partecipazione ai premi che verranno concessi incoraggino concorrenti e vincitori a proseguire lungo l’esempio che Tindari ha tracciato. Sono certa che da lassù lui ci vede e ci approva».

Alla realizzazione dei premi di laurea Tindari Baglione hanno dato il loro sostegno Confindustria Firenze, Banca Cr Firenze e la società Rosss spa. «Vogliamo che questa sia appena la prima edizione del premio – conclude la signora Baglione – seguita poi da altre che facciano emergere meritocrazia e passione per le scienze giuridiche. Contiamo anche, non appena possibile, di estendere altri riconoscimenti anche ad alunni meritevoli delle ultime classi delle scuole secondarie di 2° grado, come stimolo a proseguire avanti negli studi. I mezzi finanziari? Ce ne sarà sempre bisogno, ma oltre a coloro che ci hanno già sostenuto e che ringrazio di cuore, sono convinta che non ci mancheranno gli aiuti. Questa non è beneficienza ma un vero e proprio investimento sul giovani».

 

Foto: Tindari Baglione

 

Print Friendly, PDF & Email


Translate »