Al via la 94esima edizione di Pitti Uomo | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Al via la 94esima edizione di Pitti Uomo Breaking news, Economia

IMG-20180612-WA0001

Firenze – Inaugurata stamane nel Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio la 94esima edizione di Pitti Immagine Uomo. La cerimonia ha visto l’intervento del sindaco Dario Nardella. Presenti Andrea Cavicchi, presidente Centro di Firenze per la Moda Italiana; Claudio Marenzi, presidente Pitti Immagine (e presidente Confindustria Moda); Marino Vago, presidente SMI; Michele Scannavini, presidente Ice; e Alberto Bonisoli, neo ministro dei Beni culturali.

“Nel 2008, appena all’inizio della più pesante crisi dal dopoguerra – ha sottolineato Nardella – il distretto della moda, pelletteria e calzature esportava un miliardo e 834 milioni. Nel 2017, questo stesso distretto dopo la crisi economica ha totalizzato 3 miliardi e 777 milioni di export, quasi tre volte tanto. È un dato il cui merito va anzitutto alle grandi aziende e a quel tessuto straordinario di piccole e medie imprese del sistema moda che a Firenze riesce non solo a sopravvivere ma a crescere anche nelle difficoltà perché sa coniugare qualità, innovazione e la pluralità di tipologia di aziende, dai grandi brand internazionali ai piccoli artigiani. Credo che questo sia il cuore della forza del Made in Italy che mette insieme innovazione, creatività e tradizione del saper fare”.

Il sindaco ha sottolineato anche il ruolo speciale delle scuole di moda fiorentine. “Le nostre scuole della moda hanno un ruolo fondamentale, vi è un motore di energia e creatività che alimenta continuamente l’evoluzione del prodotto. Come istituzioni dobbiamo agevolare al massimo la crescita di questo sistema e continueremo a farlo con grande determinazione. Approfitto della presenza del ministro per ribadire che Firenze ha bisogno di infrastrutture importanti per valorizzare il suo distretto e tra queste noi siamo determinati a portare in fondo il progetto della nuova pista dell’aeroporto. Contiamo sul supporto del Governo per lo sviluppo coordinato dei nostri territori e siamo disponibili a collaborare”. 

Print Friendly

Lascia un commento


Translate »