Bolkestein, Assidea a Roma incontra Orfini, riaperto il tavolo di concertazione | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Bolkestein, Assidea a Roma incontra Orfini, riaperto il tavolo di concertazione Economia

assidea-con-orfini

Roma – Stanchi ma intenzionati a non cedere un centimetro. Usciti da pochi minuti dall’incontro con Matteo Orfini, a Roma, gli ambulanti toscani di Assidea hanno raggiunto uno degli obiettivi della loro azione: far riaprire l’ormai famoso e agognato tavolo di concertazione (richiesto dall’onorevole Becattini già un anno fa) che, mettendo insieme associazioni degli ambulanti e istituzioni, riesaminerà il caso Bolkestein, vale a dire le modalità di applicazione della direttiva europea che (solo in Spagna e in Italia) avvolge nelle sue spire anche i possessori di licenza di commercio ambulante. Le bancarelle, insomma.

Una “marcia di avvicinamento” che è iniziata il giorno dopo la grande manifestazione di Roma del 28 settembre, quando, a Firenze all’Obi Hall, in occasione del lancio della campagna referendaria per il Sì, una delegazione di rappresentanti di Assidea è riuscita a incontrare il premier Renzi che “assalito dai giornalisti – come raccontano gli ambulanti – ha invitato la delegazione a parlare col sottosegretario Luca Lotti, che si è reso disponibile”. La mozione sulla Bolkestein tuttavia, pur pronta, come è stato assicurato agli ambulanti, per vari motivi non è mai stata presentata.

Assidea tuttavia non ha perso coraggio, ed è riuscita, con altre associazioni fra cui Associazione dei Mercati di Roma, nell’intento di ottenere un incontro col presidente del Pd Matteo Orfini, che non solo ha accettato il confronto, ma ha anche informato che il tavolo cui saranno presenti anche tutte le associazioni spontanee di ambulanti compattatesi in occasione della lotta alla Bolkestein, si aprirà il 3 novembre prossimo.

Nonostante la soddisfazione generale, tuttavia, l’osservazione degli ambulanti che ha ritenuto la data troppo a ridosso dei bandi, è stata accolta dal presidente piddino, che ha dato disponibilità per un nuovo incontro fra il 24 e il 31 ottobre. Del resto, il Pd finora non si è pronunciato in modo ufficiale sulla questione, consegnando di fatto all’opposizione un intero settore del commercio. E forse questa sarà l’occasione, una volta sentite tutte le campane, per dare un segnale ufficiale della sua posizione sull’intricata situazione. D’altro canto “stanchi ma senza mollare un centimetro”, gli ambulanti di Assidea informano che, da novembre, tutti i giorni, a rinforzo della battaglia contro la Bolkestein, i mercati della Toscana entreranno in sciopero, in una delle più gigantesche agitazioni che abbia mai scosso il settore.

In foto, il presidente del Pd Matteo Orfini con gli esponenti di Assidea Giuseppe Jacono e Stefano Aglietti

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento


Translate »