Industria 4.0: le opportunità per progettare il futuro | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Industria 4.0: le opportunità per progettare il futuro Economia, Innovazione

Industry 4.0 concept .Man hand holding tablet with Augmented reality screen software and blue tone of automate wireless Robot arm in smart factory background

Firenze – Le sfide industriali, economiche e tecnologiche tendono ad associarsi a una nuova parola magica, evocativa e sintetica. Dopo smart city, economia circolare e green economy è la volta di “industria 4.0″. Negli ultimi tempi questo nome ricorre spesso nella comunicazione pubblica, è stato oggetto di un importante provvedimento del Governo firmato dal Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, e molte aziende stanno aderendo a questa nuova filosofia e strategia industriale. L’idea è buona, e rappresenta la risposta “europea” alle sfide globali dei grandi gruppi dell’economia digitale basati ormai solo negli Stati Uniti ed in Cina.

Una risposta fondata su un approccio “manifatturiero” (forza delle economie tedesca ed italiana) alla sfida digitale. Un modo per incorporare la rivoluzione digitale nelle attività industriali e non solo in quelle di servizio e social; rilanciare quindi la base industriale storica europea, aumentando il tasso di innovazione e di uso delle nuove tecnologie. Approccio che può e deve coinvolgere anche le utility europee ed italiane nel campo dell’energia, dell’acqua, dei rifiuti, dei trasporti, dei servizi alla smart city.

L’argomento è al centro di un evento organizzato da Ti Forma, l’agenzia formativa di Confservizi Cispel Toscana, con Crabiz, al quale partecipano insieme al presidente di Confservizi Cispel Toscana Alfredo De Girolamo e al direttore dell’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna prof. Marco Frey, rappresentanti di alcune principali aziende europee, italiane e toscane.

L’incontro, dal titolo “Industria 4.0 – Le opportunità per progettare il futuro con la digital transformation” avrà luogo giovedì 21 settembre dalle ore 10,30 presso l’Hotel Londra a Firenze (Via Jacopo da Diacceto, 16/20).

Print Friendly


Translate »