Innovazione: la proposta Artes 4.0 fra le migliori scelte dal Mise | StampToscana
after festival reggio emilia
logo stamptoscana
badzar
after festival reggio emilia
badzar

Innovazione: la proposta Artes 4.0 fra le migliori scelte dal Mise Economia, Innovazione

ricerca2

Firenze - C’è anche la proposta del Centro di Competenza ad alta specializzazione ARTES 4.0. ‘Advanced Robotics and enabling digital Technologies & Systems 4.0′ tra le otto che compongono la graduatoria, pubblicata oggi dal Mise, dei centri di competenza ammessi alla fase negoziale.

La proposta toscana, che grazie al punteggio ottenuto si è piazzata al 4° posto e che rientra nell’area di alta specializzazione su robotica avanzata e tecnologie digitali abilitanti collegate, è coordinata dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e raggruppa una rete della quale fanno parte 13 università e centri di ricerca e 146 imprese.

Soddisfazione per il risultato è stata espressa anche dalla vicepresidente della Regione Monica Barni. “Un importante risultato per la Toscana. La Regione ha deciso fin da subito di affiancare il partenariato degli atenei toscani, dei centri di ricerca e degli altri soggetti pubblici e privati coordinato dalla Scuola Superiore Sant’Anna per la progettazione del Centro di Competenza ARTES 4.0 su tematiche di alta specializzazione e con ricadute ampie sul territorio toscano. Il nostro sostegno si inserisce in una strategia complessiva in cui concorrono vari strumenti regionali in tema di formazione universitaria e trasferimento tecnologico, per accompagnare lo sviluppo e l’accesso delle tecnologie riconducibili al paradigma 4.0″.

La proposta coordinata dalla Scuola, creata con lo scopo di fornire strumenti operativi per le MPMI toscane e aiutarle nei processi si innovazione e a rendersi sempre più competitive, si inserisce in un sistema regionale al quale la Regione, negli ultimi 3 anni, si è costantemente dedicata impegnando risorse non indifferenti e coinvolgendo gran parte del sistema regionale universitario e della ricerca.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento


Translate »