Piombino: firmato il passaggio da Cevital a Jindal | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Piombino: firmato il passaggio da Cevital a Jindal Economia

acciaierie_piombino.jpg

Roma – C’è voluta una lunga e complessa trattativa, ma il percorso accidentato delle acciaierie di Piombino è giunto alla meta. E’ stato firmato stasera al Ministero dello Sviluppo Economico il passaggio degli impianti dal Gruppo Cevital al Gruppo indiano JSW. Lo comunicano con una nota congiunta il Ministero dello Sviluppo Economico e la Regione Toscana.

Il Ministro Carlo Calenda ed il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi esprimono soddisfazione  per la positiva conclusione di una vicenda che metteva a rischio uno dei più importanti poli siderurgici italiani ed il posto di lavoro di 2000 persone. Il Ministero e la Regione monitoreranno attentamente i prossimi sviluppi ed il rispetto di tutti gli impegni.

Nel pomeriggio il presidente Rossi aveva sottolineato come “la Regione e il Ministero dello sviluppo economico hanno fatto davvero di tutto per confezionare un pacchetto in grado di regolare il passaggio di mano dando certezze allo sviluppo dell’azienda, agli investimenti e per tornare a produrre acciaio a Piombino”.

Se la trattativa non si fosse conclusa – aveva aggiunto – “si dovrà pensare ad un intervento pubblico”, con la Regione  “disposta a fare la sua parte”.

Print Friendly


Translate »