Taste, il salone per gli appassionati delle eccellenze del gusto | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Taste, il salone per gli appassionati delle eccellenze del gusto Economia

taste2

Firenze – Ha fatto 13 ma non ha vinto al Totocalcio, per rispolverare il vecchio mito della schedina che con quel numero ti faceva milionario, quando le partite si giocavano tutte la domenica, con avvincente tempismo. Vede però aumentare il successo, le presenze e i consensi.

Si tratta di “ Taste ”, l’evento che da sabato 10 a lunedì 12 marzo richiamerà negli spazi della Stazione Leopolda di Firenze gli appassionati di cibo, vino, birre: tutte quelle eccellenze del gusto, racchiuse nel comparto enogastronomico, che incuriosiscono, attraggono, fanno lievitare l’interesse e a volte anche il giro d’affari.

Perché, pur senza tradire lo spirito originario, che era quello di presentare al pubblico i piccoli produttori e le loro nicchie di qualità, Taste via via allarga i confini. Così ogni anno per l’occasione vengono sempre più numerosi nel capoluogo toscano gli operatori del settore, italiani e stranieri, che sotto le volte della Leopolda si incontrano, si conoscono, si scambiano le opinioni e alla fine stipulano contratti. Come a dire che la manifestazione su questo mix di edonismo allo stato puro e di scambi promozionali e commerciali, ha fondato la sua ragion d’essere ma anche la sua filosofia operativa.

Schierati ai nastri di partenza ci sono oltre 400 aziende che presentano i loro prodotti, con un incremento sensibile del numero degli espositori. Correlati al circuito delle “esibizioni” per tutti i palati, troviamo un focus e una serie di appuntamenti dedicati al Foraging, ovvero come raccogliere e cucinare piante selvatiche e tutto ciò che si trova è nel suo habitat naturale, e il “Taste Tools”, una selezione di oggetti di food & kitchen design, capi di abbigliamento, attrezzature tecniche e proposte innovative per la cucina. Intrecciati e collaterali scorrono poi il “Taste Shop”, il negozio dove acquistare i prodotti esposti; il “Taste Ring”, l’arena all’interno del contiguo Teatro dell’Opera dove i protagonisti del mondo del cibo si sfideranno sui temi più caldi legati alla tavola dei giorni nostri all’alba del terzo millennio.

Per finire con un pacchetto di mostre, presentazioni di libri e naturalmente, graditissime, le più svariate e succose degustazioni. Senza dimenticare che, fuori degli ampi e suggestivi volumi della Leopolda, ritorna a partire da domani, mercoledì 7 marzo, anticipando l’inaugurazione ufficiale del salone, il ricco programma di un centinaio di eventi che coinvolge un po’ tutta la città: il tradizionale FuoriDiTaste anima Firenze e i suoi luoghi più famosi e curiosi con cene, assaggi a tema, installazioni, spettacoli e performance, talk e nuovi modi conviviali di interpretare il food. Insomma il meglio dell’Italian food lifestyle e i temi forti della cultura culinaria contemporanea sono i protagonisti di una vetrina che sembra non avvertire alcuna crisi. Per tutti gli aggiornamenti e le novità www.fuoriditaste.it

Print Friendly

Lascia un commento


Translate »