Sicurezza idraulica: ricerca innovativa dell’IMT sui sistemi fluviali | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Sicurezza idraulica: ricerca innovativa dell’IMT sui sistemi fluviali Innovazione, STAMP - Università

Guido_Caldarelli

Lucca – Una ricerca che vede protagonista la Scuola IMT Alti Studi Lucca pubblicata sull’autorevole rivista “Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America” (PNAS), la rivista ufficiale dell’Accademia delle Scienze americana.

Lo studio (“River landscapes and optimal channel networks”) prende in esame le proprietà delle reti di canali che formano un sistema fluviale e può rivelarsi fondamentale per produrre modelli statisticamente realistici riguardanti lo sviluppo e l’interazione che queste reti possono avere con l’ecosistema in cui sono inseriti. Tali modelli possono essere preziosi, per esempio, nella cura dell’assetto idrogeologico del territorio. La ricerca investiga, inoltre, le strategie che la natura attua per ottimizzare il trasporto dell’acqua. A partire da questi risultati si analizzeranno le possibili ricadute applicative sui sistemi fluviali.
La ricerca è stata curata dal professor Guido Caldarelli, responsabile dell’unità di ricerca Networks della Scuola IMT, e da Rossana Mastrandrea, ricercatrice a IMT, e ha visto coinvolti l’università di Padova, che annovera i maggiori esperti dell’evoluzione statistica dei sistemi di reti fluviali, e il gruppo di esperti di teoria dei grafi guidato dal professor Bela Bollobás, docente all’Università di Cambridge (Regno Unito), uno degli studiosi più importanti del mondo nell’ambito della matematica combinatoria e attualmente ospite di IMT.
Foto: Guido Caldarelli

 

Print Friendly

Lascia un commento


Translate »