Alta cucina: la Chaîne des Rôtisseurs debutta in Toscana con un galà ad Artimino | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Alta cucina: la Chaîne des Rôtisseurs debutta in Toscana con un galà ad Artimino Firenze, My Stamp

villa_media

Sabato 9 dicembre la executive chef della tenuta di Artimino, Michela Bottasso, cucinerà per celebrare il bailliage “Chaîne Toscana Francigena”

Primo evento ufficiale in Toscana per la Chaîne des Rôtisseurs, il prestigioso sodalizio internazionale di alta cucina fondato a Parigi nel 1248. Per celebrare la nascita del bailliage – l’articolazione territoriale dell’associazione – “Chaîne Toscana Francigena”, la Villa medicea di Artimino ospiterà un esclusivo gran galà dove la cucina incontra l’arte e la moda. L’appuntamento è per sabato 9 dicembre, quando i saloni della Villa dei Cento Camini, patrimonio mondiale Unesco dal 2013, faranno da cornice al debutto del bailliage toscano davanti al presidente nazionale Chaine des Rotisseurs d’Italia, Roberto Zanghi, nonché ai consiglieri nazionali,  ai confreres e le conseurs nazionali ed internazionali della Chaîne des Rôtisseurs.

Il nuovo club è presieduto dall’avvocato Giovanna Elettra Livreri, direttore generale della camera estera CC-ICRD (Italia Caraibi e America Latina), mentre l’organizzazione è affidata a Cristina Vittoria Egger, reduce dal programma Rai Pechino Express. Madrina del neonato bailliage è invece la designer Anna Accalai.

La serata, presentata dal conduttore Beppe Convertini, sarà allietata da esposizioni artistiche di Mădălin Ciucă e Fabrizio Savi, performance di magia e giocolieri della compagnia teatrale dell’Accademia creativa, nonché dalla musica del compositore Alessandro Martire. Il momento clou sarà la cena di gala curata dall’excutive chef della tenuta di Artimino, la chef Michela Bottasso. L’indomani, invece, verrà presentato il volume “In viaggio con Leonardo” della contessa Melzi d’Eril.

Print Friendly


Translate »