“Art Adoption New Generation 2017″. Dal 17 dicembre l’arte contemporanea è di casa a Cortona | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

“Art Adoption New Generation 2017″. Dal 17 dicembre l’arte contemporanea è di casa a Cortona Arezzo, My Stamp

foto 2 - Art Adoption N 1

CORTONA – Art adoption New Generation è alle porte e la città di Cortona si appresta a vivere, per il secondo anno consecutivo, un periodo natalizio nel segno dell’arte contemporanea con la A maiuscola.

L’Associazione culturale Art Adoption, sotto la direzione di Massimo Magurano, propone infatti la nuova edizione del progetto artistico, quest’anno curato da Tiziana Tommei, che si svolgerà dal 17 dicembre 2017 al 10 gennaio 2018.

L’evento, patrocinato dal Comune di Cortona, si svilupperà lungo via Nazionale e zone limitrofe, coinvolgendo 27 luoghi espositivi tra pubblici e privati, nonché attività commerciali.

Ventinove gli artisti nazionali e internazionali presenti, che si relazioneranno ad hoc con gli spazi che anche quest’anno hanno aderito con entusiasmo alla grande mostra “diffusa”.

Massimo Magurano, direttore artistico di Art AdoptionDopo le prestigiose anteprime di Jannis Markopoulos nell’Auditorium Sant’Agostino e di Alfredo Rapetti Mogol nella facciata del Comune di Cortona, tanti altri autori nazionali e internazionali andranno a creare nella città toscana un percorso espositivo lineare, diversificato e stimolante, che in una modalità alternativa punterà ad avvicinare il pubblico ai nuovi linguaggi espressivi.

Una seconda edizione davvero speciale, rigorosamente a ingresso gratuito in tutti i luoghi coinvolti, che catapulterà Cortona nelle rotte principali dell’arte contemporanea durante le festività natalizie.

Questi sono i protagonisti di Art Adoption New Generation: Manuel Mampaso (Spagna), Giuseppe Chiari (Italia), Daniel Argimon (Spagna), Massimiliano Luchetti (Italia), Mario Consiglio (Italia), Clara Turchi (Italia/Inghilterra), Fabio Savoldi (Italia), Vittore Baroni (Italia), MBU (Italia), Caruso Pezzal (Italia), Flavia Bucci (Italia), Qwerty Street Art (Italia), Sam Francis (USA), Mirko Pagliacci (Italia), Massimiliano Roncatti (Italia), Pierre Fernandez Arman (Francia), Simone Lingua (Italia), Giulia Ronchetti (Italia), Alessandro Bernardini (Italia), Andrea Barbagallo (Italia), Enrico Fico (Italia), Sandro del Pistoia (Italia), Luigi Merola (Italia), Alice Paltrinieri (Italia), Giuseppe Negro (Italia), Cesare Vignato (Italia), Alfredo Rapetti Mogol (Italia), Jannis Markopoulos (Grecia), Fernanda Marangoni (Italia).

(Nella prima foto un’opera di Qwerty, nella seconda foto Massimo Magurano, deus ex machina dell’associazione Art Adoption)

Print Friendly


Translate »