“Into Eden”. Tanti visitatori per la mostra di Vincenzo Calli al Castello di Poppi nelle prime settimane di apertura | StampToscana
after festival reggio emilia
logo stamptoscana
badzar
after festival reggio emilia
badzar

“Into Eden”. Tanti visitatori per la mostra di Vincenzo Calli al Castello di Poppi nelle prime settimane di apertura Arezzo, My Stamp

POPPI – Un primo bilancio lusinghiero per “Into Eden”, personale di pittura di Vincenzo Calli allestita nel suggestivo scenario del Castello dei Conti Guidi, in Piazza della Repubblica 1 a Poppi (AR).

Nelle prime settimane di apertura la mostra, patrocinata da Comune di Poppi e Consiglio Regionale della Toscana, è stata visitata da numerosi turisti che in questo periodo dell’anno soggiornano in Casentino o visitano la vallata scandita dai colori primaverili.

Il pubblico ha potuto apprezzare le opere di vario formato esposte nelle scuderie del castello, abbinate a un video che racconta l’artista e il suo inconfondibile linguaggio.

Quelli di Calli sono oli e tecniche miste su tela e tavola che ripercorrono gli ultimi anni di attività del noto pittore anghiarese, apprezzato fin dagli anni Settanta anche all’estero come uno dei principali autori figurativi toscani della sua generazione.

foto 3 - mostra CalliSia nel paesaggio, sia nella figura umana, il maestro guarda alle lezioni dei grandi del Rinascimento e alle correnti del Novecento e quindi le ripropone in chiave contemporanea, con uno stile unico.

Una pittura meticolosa e magnetica quella di Vincenzo Calli, sospesa tra l’onirico e la memoria, dove tutto è ponderato e coerente, dove volumi, linee e colori sono sempre in perfetto equilibrio, dove il fine ultimo è il raggiungimento di una dimensione pura e autentica.

La mostra, resa possibile grazie alla collaborazione di Banca di Anghiari e Stia, FuoriLuogo – Servizi per l’arte, Toscana Cultura e Giraffe Production Labs, proseguirà fino al 10 giugno 2018 negli orari di apertura del castello di dantesca memoria.

www.vincenzocalli.it

Print Friendly, PDF & Email


Translate »