Riserva naturale Bandella e Valle dell’inferno: spari di bracconieri | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany
blog words
Il blog di Francesco Colonna
Europa

Riserva naturale Bandella e Valle dell’inferno: spari di bracconieri Firenze, My Stamp

bracconieri-denunciati

Abbasso le armi, No ai colpi di sparo, No al business delle armi. La Toscana è terra di grande caccia, si sa, e non si risparmiano, all’atto pratico (dato che i divieti scritti non valgono nulla se non si controlla) neanche le riserve naturali e le zone di protezione della fauna o le aree vicine ad esse, i cacciatori “sconfinano” in tutti i sensi serenamente. Accade alla riserva naturale regionale,  sito di interesse Nazionale e Comunitario Valle dell’Inferno e Bandella e Bandella, in provincia di Arezzo, dove da settimane si sentono spari di bracconieri (caccia di frodo).
Politici e ammnistratori guardatevi dentro e attorno, ravvedetevi, fate le cose per bene, con vera competenza e coscienza civica, che dovete essere di esempio ai semplici cittadini!!

Ora siamo alla frutta “amara”.
Con l’ampliamento stagionale dell’esercito dei cacciatori, giustificato ipocritamente “in difesa delle coltivazioni”, come se non ci fossero altre soluzioni agli squilibri faunistici che la gestione fauinistica toscana ha portato (come gli allevamenti per la ripopolamento faunistico negli Ambiti Territoriali di Caccia (ATC) e altre introduzioni incontrollate…), cresce il PROBLEMA DEL BRACCONAGGIO notturno, la caccia “sleale” dei vili. Ossia cacciatori che aspettano l’imbrunire per agire e sparare, entrano in azione già all’imbrunire del sole per cogliere di sorpresa gli animali selvatici, aumentando ANCHE i rischi di IMPALLINARE PERSONE.
Infatti, il Corpo Forestale dello Stato che aveva PATTUGLIE DI VIGILANZA anti-bracconaggio, ora non c’è più, per volontà del Governo Renzi, non eletto. O meglio è dentro il corpo dei CARABINIERI. Provate a chiamare il 1515  del Corpo Forestale, in caso di spari di bracconieri, vi diranno di chiamare  i Carabinieri AL 112, che vi dirà che invieranno una pattugliA, MA LA PATTUGLIA NON ARRIVERA’, come nel caso della riserva naturale toscana.
Politici e ammnistratori guardatevi dentro e attorno, ravvedetevi, fate le cose per bene, con vera competenza e coscienza civica, che dovete essere di esempio ai semplici cittadini!!

Print Friendly


Translate »