Caffè Gilli, sfondato il vetro della porta, via con mille euro | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Caffè Gilli, sfondato il vetro della porta, via con mille euro Breaking news, Notizie dalla toscana

carabinieri2

Firenze -  Hanno sfondato il vetro della porta d’ingresso utilizzando un tombino; poi, si sono diretti verso il registratore di cassa e lo hanno portato via, insieme ai soldi custoditi nel suo interno, circa mille euro. Il furto con spaccata la notte scorsa è stato messo in atto nei confronti dello storico Caffè fiorentino Gilli, nella centralissima piazza della Repubblica, proprio nel cuore di Firenze. Le indagini sono portate avanti dai carabinieri, che si avvalgono anche del lavoro della scientifica, per rintracciare gli autori del furto, che sono scappati poco dopo aver realizzato il colpo. 

Sulla questione della sicurezza, interviene, dopo  il furto con scasso al Caffè Gilli, la Confcommercio, chiedendo l’intervento delle istituzioni: “Non possiamo più permettere che la criminalità continui a fare ciò che vuole della nostra città. La misura è davvero colma”, scrivono in una nota congiunta il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni e il presidente di Fipe-Confcommercio Toscana Aldo Cursano, portavoce degli imprenditori riuniti nel “Patto per Firenze”, il cui neoeletto consiglio tornerà a riunirsi al Grand Hotel Baglioni mercoledì prossimo, 28 febbraio, alle ore 11.30.

“Colpendo il Caffè Gilli, un’impresa storica esistente dal 1733, ritrovo per tanti artisti e letterati che hanno fatto la cultura e la storia del nostro Paese, hanno toccato uno dei luoghi simbolo dell’italianità. È ora di fare qualcosa per contrastare questa escalation che mina le basi della socialità e del vivere civile”, proseguono Marinoni e Cursano, “perché come dice sempre il presidente nazionale di Confcommercio Carlo Sangalli senza sicurezza non può esserci libertà, neppure economica”.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento


Translate »