Borgo San Lorenzo: ai viola il Palio della festa del patrono | StampToscana
after festival reggio emilia
logo stamptoscana
badzar
after festival reggio emilia
badzar

Borgo San Lorenzo: ai viola il Palio della festa del patrono Notizie dalla toscana

paliosanlorenzo7

Borgo San Loremzo – Per il secondo anno consecutivo si tinge i viola il Palio di San Lorenzo che ha visto la squadra di Olmi-Le Salaiole appaiare a quota due vittorie i gialli di Santa Lucia. Ma soprattutto a vincere è stata Borgo San Lorenzo che ha degnamente festeggiato il proprio patrono con una serie di iniziative che, come da obiettivo della Pro Loco da qualche anno, sono riuscite a riportare attività anche nel centro storico, offrendo opportunità a chi è in ferie in Mugello o ai borghigiani che decidono di non spostarsi. Coinvolgendo così anche fasce di età che fino ad adesso non avevano grandi occasioni di ritrovo e completandosi con le tante iniziative del Comitato San Lorenzo al Foro Boario (ristorante aperto tutte le sere, ballo liscio, tombola e spettacolo pirotecnico in occasione del Patrono).

Tornando al Palio, che a dispetto del gran caldo ha visto continuare il trend di crescita di partecipazione e spettatori anche rispetto allo scorso anno, il duello principale ha visto, anche nel giorno del Patrono, viola e gialli confrontarsi per la vittoria, anche se i verdi di Sagginale-Rabatta ed i giovani neri di Villa Pecori, sono stati combattivi in particolare in alcuni giochi. Allungano subito i viola che si aggiudicano una combattuta gara di tiro alla rulla e poi la corsa con i carretti, sempre davanti ai viola. Nel nuovo gioco del ladro di San Lorenzo il punto sottratto ai viola riaccende la competizione, mentre nel tiro alla fune, viola, gialli e verdi chiudono al primo posto parimerito con due vittorie e una sconfitta ciascuno. Così alla squadra “di la di Sieve”, basta il secondo posto nella corsa della rotoballa, proprio dietro ai gialli per bissare il successo 2017, grazie anche al jolly che, caso strano, tutte le squadre avevano giocato sulla corsa con i carretti. La classifica finale reciterà: viola 21,5; gialli 19,5; verdi 11; neri 9.

Ma le scene più belle si son viste alla fine dei giochi, alla consegna del Palio, con le squadre tutte insieme, abbracciate ed a cantare unite, dopo giorni di intensa e sentita competizione. Clima che è proseguito poi durante la cena tenutasi nella vicina piazza del Popolo, seguita da una festa andata avanti fino a notte, con coriandoli, cori, musica e voglia di stare insieme. Un bel risultato ed un premio per il grande impegno dei ragazzi del Direttivo del Palio (in particolare Patrizio Vallo e Guido Cassigoli) e della Pro Loco, che in pochi anni stanno trasformando in un appuntamento fisso e sentito una manifestazione di appena quattro anni. Nei giorni del Palio è andata in scena anche una apprezzata edizione della “Quattro passi nel Mugello, storica corsa podistica, e, il 10 agosto, l’appuntamento del mese con “Dalla Soffitta alla Cantina”.

“Ringrazio tutte le persone che hanno reso la Festa del Patrono bella e partecipata come non si vedeva da anni, spiega il sindaco di Borgo San Lorenzo, Paolo Omoboni, che ha vissuto tutti i momenti della manifestazione. Piazze e Foro Boario stracolmi di persone, il Palio che ormai è diventato una certezza, i fuochi, la voglia di stare insieme e di sentirsi una comunità. Grazie a chi ha speso anche un minuto del proprio tempo per tutto questo.”

“Siamo davvero soddisfatti dell’andamento di questo evento che vediamo crescere ogni anno, dice il presidente della Pro Loco, Alessio Capecchi, grazie all’impegno di tanti volontari. Nostro obiettivo era tornare a far vivere il centro nei giorni del patrono e credo che pian piano ci stiamo riuscendo. Ringrazio per questo il Direttivo del Palio, l’Amministrazione Comunale che ci ha sostenuto in questo, e tutti coloro che in forma diversa si sono impegnati per tutto questo.”

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento


Translate »