Ciclista “frustato” per bravata | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Ciclista “frustato” per bravata Notizie dalla toscana

polizia-volante-durante-la-notte.jpg

Hanno usato un'antenna come frusta e con quella hanno colpito ripetutamente anche alla testa un ragazzo di ventuno anni che stava passeggiando in bicicletta la notte scorsa a Viareggio. Alla polizia che ha rintracciato l'auto e i 4 occupanti, avrebbero raccontato che si trattava solo di una bravata. 

A fare le spese della "bravata" di 4 ragazzi residenti a Viareggio (un minorenne, un diciannovenne e due ventenni) il giovanissimo ciclista che, dopo l'aggressione, ha suonato a un'abitazione per chiedere aiuto. Secondo quanto raccontato alla polizia, mentre stava tornando a casa in bicicletta, in via dei Lecci è stato affiancato dall'auto con i 4 giovani a bordo. Sarebbe stato uno di questi che, travisando il volto con il cappuccio della felpa e sporgendosi dal finestrino della macchina, lo avrebbe colpito più volte usando un'antenna a guisa di frustino. Una prima volta poi, dopo aver invertito il senso di marcia, l'auto è ripassata accanto al ciclista e sono piovute altre frustate, raggiungendolo anche alla testa.

La polizia, allertata e grazie al numero di targa fornito al 113, ha rintracciato auto e occupanti, per i quali è scattata la denuncia con l'accusa di lesioni personali aggravate. Anche il ventunenne vittima dell'aggressione risiede a Viareggio: è stato giudicato guaribile in 5 giorni.  I quattro, portati in commissariato, hanno dapprima tentato di negare, ma poi, quando dentro la macchina è stata ritrovata l'antenna, hanno ammesso la loro responsabilità, spiegando il gesto come "bravata".

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento


Translate »