Fiorinfiera, grande mercato dei fiori e delle piante a Borgo San Lorenzo | StampToscana
after festival reggio emilia
logo stamptoscana
badzar
after festival reggio emilia
badzar

Fiorinfiera, grande mercato dei fiori e delle piante a Borgo San Lorenzo Foto del giorno, Notizie dalla toscana

fiorinfiera 2017

Borgo San Lorenzo – Saranno sempre di più i vivai, le aziende di materiale per il giardinaggio e di arredi per giardino quelli presenti a Fiorinfiera, che quest’anno, fino dal venerdì, trasformerà Borgo San Lorenzo in un giardino. Tra novità e tradizione torna, tra poco più di una settimana, l’appuntamento con Fiorinfiera, la mostra mercato di piante, fiori, attrezzi per il giardino e vita all’aria aperta in programma nei giardini di Piazza Dante, nel Centro Storico (quest’anno anche in Piazza del Popolo) il 20, 21 e 22 e aprile prossimi. La manifestazione, giunta alla quinta edizione, è cresciuta ancora dopo l’eccezionale successo degli scorsi anni, e raccoglierà oltre 120 espositori, di cui circa 75 del settore, che animeranno l’area verde di Piazza Dante.

Anche il centro storico del centro mugellano accoglierà, sabato e domenica, gli ottimi prodotti delle aziende agricole del territorio. Centro della fiera sarà però, ancora una volta, il giardino di fronte al municipio, le cui aiuole accoglieranno piante e fiori di ogni genere, dalle tipicità stagionali alle piante da ornamento, dai sempreverdi fino agli agrumi, passando per rose, piante acquatiche, carnivore, finendo ad attrezzature e mezzi per giardino e per l’orto. Mentre Via Bandini e Piazza del Popolo brulicheranno grazie ad un piacevole mercatino di artigianato ed un ricco spazio street food con birre artigianali e prodotti regionali ed internazionali.

La manifestazione è organizzata in collaborazione tra la Periscopio Comunicazione, la Pro Loco di Borgo San Lorenzo, il Centro Commerciale Naturale “Nel Borgo”, Confesercenti Firenze e vanta il patrocinio del Comune di Borgo San Lorenzo, dell’Unione dei Comuni del Mugello e dell’associazione “Fiori e piante d’Italia”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento


Translate »