Tommaso Vatti, un protagonista di Radicondoli per l’evento “Contaminazioni di Pizza” | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Tommaso Vatti, un protagonista di Radicondoli per l’evento “Contaminazioni di Pizza” Breaking news, Notizie dalla toscana

unnamed

Siena – Tommaso Vatti, de La Pergola di Radicondoli, sarà protagonista con le sue creazioni di “Contaminazioni di Pizza”, l’evento per gli amanti della pizza che si terrà, per questa seconda edizione, presso Apogeo (Pietrasanta) lunedì 30 e martedì 31 luglio.

L’idea è nata e sviluppata dall’Associazione di pizzaioli toscani Pizza & Peace –di cui Vatti è uno dei soci – per promuovere i lievitati di qualità e la felice contaminazione geografica e di stili.

“Sono molto felice di partecipare a questo evento visto che oggi la Toscana è una delle regioni dove si sente sempre più parlare di pizza di qualità. Sarà una due giorni all’insegna non solamente del buon cibo – spiega Vatti – ma sarà un’occasione importante per confrontarci, sperimentare e condividere la passione per la pizza, alimento sempre più improntato alla tradizione mondiale”.

Dopo la sua interpretazione di pizza legata al tema del “fattore umano” presentata lo scorso inverno a Identità Golose 2018, stavolta “la mia squadra presenterà, e lo dico in anteprima, una pizza in padellino croccante con farina Petra Evolutiva, creata da un mix di oltre 2000 semi di grani provenienti da Eritrea, Giordania, Algeria e Iran che hanno saputo adattarsi in Sicilia, luogo dove vengono coltivati attualmente. Un progetto importante, cui fa capo il Molino Quaglia di Vigghiolo d’Este, per tutti noi pizzaioli attenti allo studio e alla ricerca della materia prima. La farcitura di questa pizza speciale sarà a base di verdure di stagione”.

Durante la prima serata di Contaminazioni di Pizza, aperta al pubblico, i soci di Pizza & Peace presenteranno, divisi in gruppi, le loro pizze a degustazione, accompagnate dalle birre del pluripremiato Birrificio del Forte. La seconda serata vedrà invece una cena con posti a sedere limitati e su prenotazione, il cui ricavato verrà devoluto in benificenza all’associazione Dynamo Camp, che organizza soggiorni per bambini e ragazzi dai 6 ai 17 anni con patologie gravi e croniche sia in terapia che in fase di post ospedalizzazione.

 

Print Friendly, PDF & Email


Translate »