Torre del Lago: soccorsi ventisette velisti sorpresi dal forte libeccio | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Torre del Lago: soccorsi ventisette velisti sorpresi dal forte libeccio Notizie dalla toscana

UNITA' A VELA CAPOVOLTA

Viareggio – Quattro persone salvate in mare e quattordici persone assistite sulle loro barche sino al rientro in porto dalle motovedette della Guardia Costiera di Viareggio, altre nove che hanno riparato in spiaggia per sfuggire alle onde, un elicottero della Guardia Costiera che ha pattugliato il tratto di mare compreso tra Viareggio e Torre del Lago per una ricognizione aerea: questo il bilancio dell’operazione di soccorso svoltasi nel primo pomeriggio di sabato 21 luglio.

In tutto 27 velisti – 8 adulti e 19 giovani di età compresa tra i 10 ed i 15 anni – sono stati sorpresi dal forte vento di libeccio durante una gita in barca al largo di Torre del Lago e sono stati soccorsi dalla Guardia Costiera.

L’ intervento è stato coordinato dalla sala operativa della Direzione Marittima di Livorno, con l’organizzazione di soccorso della Capitaneria di porto di Viareggio. Nell’operazione di ricerca e salvataggio sono state impiegate in totale tre unità navali ed un elicottero della Guardia Costiera, nonché un pattugliatore della Guardia di Finanza che ha collaborato al recupero di un natante scuffiato alla deriva.

A causa dell’improvviso aumento dell’intensità del vento, la comitiva, imbarcata su nove piccole barche a vela con l’assistenza di due gommoni a motore, si è trovata in difficoltà ed uno dei genitori, che partecipava alla gita, ha provvidenzialmente dato l’allarme, contattando il numero blu 1530 per le emergenze in mare, consentendo così l’avvio dei soccorsi.

Due partecipanti alla gita non sono riusciti a governare la propria imbarcazione che si è capovolta, sono caduti in acqua e sono stati recuperati da una motovedetta dalla Guardia Costiera di Viareggio. La medesima motovedetta ha anche soccorso altri due ragazzi impauriti che si trovavano su una barca a vela con il timone danneggiato.

Altri sette ragazzi sono stati raccolti dalle proprie barche dagli istruttori su uno dei gommoni e sono stati portati in spiaggia, mentre un gruppo di quattordici partecipanti, tra i quali dieci ragazzi, sono riusciti a rientrare nel porto di Viareggio a bordo delle rispettive barche, assistiti da una unità della Guardia Costiera di Viareggio.

Una delle persone soccorse in mare ha avuto bisogno di cure mediche ed, una volta sbarcata, è stata accompagnata da un mezzo del 118 all’ospedale di Viareggio.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento


Translate »