Siena, Pisa e Massa al ballottaggio, Lega cresce, M5S escluso dai duelli | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Siena, Pisa e Massa al ballottaggio, Lega cresce, M5S escluso dai duelli Breaking news, Politica

urna_semplice_-_Copia.jpg

Firenze - La Lega guadagna voti, il M5S segna una prima battuta d’arresto. Centrodestra e centrosinistra si fronteggiano in Toscana e nei tre capoluoghi al voto (Pisa, Massa e Siena) si va al ballottaggio.

Tre duelli clamorosi in zone dove il centrosinistra ha sempre tenuto le posizioni con facilità, e che ora vede le sfide fra i candidati delle due coalizioni. Ma la sorpresa più significativa è senz’altro l’avanzata della Lega. al di là di valutazioni e analisi, a Pisa città addirittura arriva ad essere il primo partito, con un capovolgimento delle posizioni che già di primo mattino entusiasma la sindaca leghista di Cascina, Susanna Ceccardi, e non solo. In dettaglio, ecco la situazione.

A Siena, il sindaco uscente Bruno Valentini, pur raccogliendo più voti (27, 5) non ce la fa al primo turno e va al ballottaggio con il candidato del centrodestra Luigi De Mossi, sostenuto da Lega, FdI e Fi.

A Pisa siamo al sorpasso: il candidato della giunta uscente, Andrea Serfogli, raggiunge il 32, 5%, mentre il candidato di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, Michele Conti, arriva al 33%. Terzo, il candidato pentastellato Gabriele Amore che va poco oltre il 10%, mentre Francesco Ciccio Auletta, candidato della sinistra radicale, prende un 7, 9%.

Ballottaggio anche a Massa, dove il sindaco uscente Alessandro Volpi dovrà vedersela con Francesco Persiani, esponente del centrodestra uno e trino, mentre la candidata del M5S, Luana Mencarelli, arriva a poco oltre il 15% restando esclusa dal duello.

Print Friendly

Lascia un commento


Translate »