FJFF: gran chiusura con Gori e Cantini sulla zattera sull’Arno | StampToscana
after festival reggio emilia
logo stamptoscana
badzar
after festival reggio emilia
badzar

FJFF: gran chiusura con Gori e Cantini sulla zattera sull’Arno Spettacoli

nicogori10-11

Firenze - Domenica 9 settembre ultimo giorno della seconda edizione di FJFF: si inizia dal main stage in piazza del Carmine su cui si esibiscono alle 19.15 e poi alle 22.15 Nico Gori e il suo Swing10Tet. Il tentetto, composto da molti giovani e arricchito dagli interventi del ballerino di Tip Tap Ernesto Tacco, ha per cifra distintiva il divertimento, il ritmo e il coinvolgimento del pubblico. Segue la tradizione delle big band e lo swing degli anni ’30 e ’40, coinvolgendo tutti e ricercando quel rapporto tra musica, spettacolo e ballo proprio delle grandi orchestre jazz di quegli anni.

Alle ore 20 in piazza Santo Spirito, al Volume, il batterista Stefano Tamborrino indossa le vesti del dj per “Disco Imbarazzo DJ set”.

Alle 21.30 l’ultimo assolo sulla zattera sull’Arno, simbolo del Festival. Stavolta a bordo Stefano “Cocco” Cantini al sax tenore. Esperto sessionman e collaboratore di artisti quali Michel Petrucciani, Rita Marcotulli, Fiorella Mannoia e moltissimi altri, chiude il format più “fringe” di FJFF.

Alle 22.00 appuntamento all’Hard Rock Cafe in Piazza della Repubblica per il concerto del trio Riccardo Onori/Pee Wee Durante/Stefano Tamborrino. Il sound spazia tra diversi generi musicali, dati i molteplici interessi dei tre musicisti. La loro mentalità aperta si deduce facilmente anche dalle loro carriere: Onori è da molti anni chitarrista di Jovanotti ed ha lavorato anche con Stefano Bollani, i Diaframma, i Dirotta su Cuba, Ben Harper, Max Gazzè, Enrico Rava e moltissimi altri, mentre Pee Wee Durante e Stefano Tamborrino sono attivi da anni in molti gruppi jazz, funk, electro, rock e afro.

Termina la seconda edizione di FJFF con l’after show Dolce Vita in piazza del Carmine alle ore 24.00, con l’eclettico dj set completamente in vinile di Antonio Valente, appassionato di Techno e House, ma anche di Jazz, Funk, Soul e Disco.

PROGRAMMA GIORNO 4:

In Piazza del Carmine:

  • h. 19.30 e h. 22.15 | Nico Gori Swing10Tet “Swingin’ hips”: 10 musicisti guidati dal leader Nico Gori, più un presentatore, per un concerto coinvolgente e su cui ballare.
  • h. 20.45 | La vite. La cantina. Il vino: Lidia Ceseri, agronoma e comunicatrice Ruffino, ci toglie ogni curiosità e dubbio sul vino, durante il quarto incontro di The Wine Talks.
  • h. 24.00 | after show Dolce Vita con il vinyl dj set di Antonio Valente.

In Piazza Santo Spirito:

  • h. 20.00 | al Volume il Disco imbarazzo dj set di Stefano Tamborrino.

Tra Ponte Vecchio e Ponte S. Trinita:

  • h. 21.30 | Stefano “Cocco” Cantini porta il suo sax tenore a bordo della zattera sull’Arno per un assolo indimenticabile.

In Piazza della Repubblica:

  • h. 22.00 | all’Hard Rock Cafe, l’esibizione afro funk soul jazz di Riccardo Onori (chitarra), Pee Wee Durante (organo) e Stefano Tamborrino (batteria). Ingresso libero con consumazione obbligatoria.

Nel resto dell’Oltrarno:

  • h. 19.45 e h. 21.30 | appuntamento al Santarosa Bistrot (Lungarno Santa Rosa) con il quartetto formato da Emanuele Parrini (violino), Dimitri Grechi Espinoza (sax tenore), Giovanni Maier (contrabbasso) e Andrea Melani (batteria), per l’occasione insieme a Tony Cattano (trombone).
  • h. 22.20 | Cordovani/Vernuccio/Bambini 3°: un concerto speciale al Black Lodge (Piazza del Tiratoio 6R).
  • h. 23.00 | Alessandro Lanzoni Trio, con Lanzoni al pianoforte, Matteo Bortone al contrabbasso e Enrico Morello alla batteria, si esibiscono al Porto di Mare (via Pisana 128) in un repertorio di brani originali della migliore tradizione jazz. Segue jam session.

 

Foto:: Nico Gori e il suo Swing10Tet.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento


Translate »