L’orafo assassino, grande apertura del Maggio 2018 | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

L’orafo assassino, grande apertura del Maggio 2018 Spettacoli

Cardillac_Michele Borzoni-TerraProject-Contrasto 4

Firenze - Il pubblico fiorentino ha tributato un lungo applauso al cast e a tutti i protagonisti della prima di Cardillac, l’opera di Paul Hindemith che ha aperto l’81esimo festival del Maggio musicale fiorentino. Applaudito soprattutto Fabio Luisi, il nuovo direttore musicale del massimo teatro fiorentino, e il regista Valerio Binasco.

L’intreccio racconta dell’orafo Cardillac, gioielliere serial killer che uccide i suoi stessi clienti per l’ossessione di recuperare i piccoli capolavori di oreficeria che ha fabbricati per loro.

Ottima l’inetrpretazione vocale e drammatica del baritono Martin Gantner, nei panni di Cardillac. Tra gli altri interpreti Gun-Brit Barkmin nel ruolo della figlia, Ferdinand von Bothmer (l’ufficiale), Pavel Kudinov (il commerciante d’oro), Johannes Chum (il cavaliere).

La giornata inaugurale del festival è stata aperta da una lectio magistralis sul Novecento tenuta all’università da Bernardo Valli. Poi, a seguire, un primo concerto degli ottoni dell’orchestra del Maggio nella loggia dei Lanzi  e un secondo, alla Fondazione Zeffirelli, in omaggio a Franco Zeffirelli.

Quindi una grande coreografia, con centinaia di danzatori a cura di Virgilio Sieni, nel piazzale antistante il teatro. La conclusione in tarda serata, dopo l’opera, con un’altro balletto, di Sang Jijia, alla Stazione Leopolda e gran finale, prima di mezzanotte, con fuochi d’artificio nella piazza del teatro

Print Friendly

Lascia un commento


Translate »