Boxe, a Firenze il 2 febbraio sei attesi incontri professionisti | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Boxe, a Firenze il 2 febbraio sei attesi incontri professionisti Breaking news, Sport

boxe5

Firenze – L’imbattuto 24enne Fabio Turchi di Firenze (13 successi di cui 11 per k.o), reduce dal brillante successo ottenuto negli Stati Uniti contro Demetrius Banks, è al centro della riunione fiorentina del 2 febbraio indetta al Mandela Forum. Una riunione che comprende ben sei matches professionisti.

Turchi (campione italiano e detentore del titolo internazionale dei massimi leggeri W.B.C.), affronterà per il titolo di campione dell’Unione Europea dei massimi leggeri il detentore, il rumeno Alexandru Jur (16 vittorie una sola sconfitta).

Jur ha conquistato la corona nel mese di novembre in Finlandia battendo Juho Aappoja, quindi contro Turchi sarà alla sua prima difesa.

Il ricco programma del 2 febbraio prevede pure il match valido per il titolo italiano dei mediomassimi tra il neo campione Pietro Ciriani di Udine e lo sfidante ufficiale il fiorentino Vigan Mustafà, kossovaro di origine, ma ormai italiano a tutto tondo. E per Vigan sarà un test molto importante.

La serata comprende pure il ritorno sul ring del 23enne Mohammed Obbadi (originario del Marocco, ma ormai italiano, vive con la famiglia da 12 anni a Cascina di Pisa) che ha già ripreso gli allenamenti nella palestra dell’Accademia Pugilistica fiorentina sotto la guida del maestro Alessandro Boncinelli. Per Obbadi un avversario messicano tosto e picchiatore.

Per i supermedi figura nel programma l’incontro di Dragan Lepei della Ginestra Fiorentina che si presenta con 12 vittorie, di cui 7 per k.o., due sconfitte e due pari.

Nei medi sarà di scena Sead Mustafà, altro naturalizzato italiano cresciuto alla scuola della Boxe Robur Scandicci ed infine il 38enne superpiuma Angelo Ardito, fiorentino doc, per il quale potrebbe essere il match dell’addio alla boxe agonistica. Per questi ultimi nostri pugili sono ancora da designare i rispettivi avversari.

——————————–

 

Print Friendly

Lascia un commento


Translate »