Calcio D: solo 7 gare, Gavorrano all’esame tiberino del Castello | StampToscana
diabasis
logo stamptoscana
thedotcompany
blog words
Il blog di Francesco Colonna
Potere

Calcio D: solo 7 gare, Gavorrano all’esame tiberino del Castello Sport

calciojuniores

Firenze - Una lepre, Gavorrano, in cerca di punti preziosi al Corrado Bernini di Città di Castello con maremmani a 50 e locali perugini a 30. Venti lunghezze la dicono lunga sul valore reale delle contendenti. Nell’ottavo turno di ritorno del Girone E di Quarta Serie con sole 7 partite alle canoniche 14,30 di domenica 21 febbraio 2016. Fra anticipi e posticipi. Nel primo caso, Viareggio per il carnevale giocherà al sabato 20, stesso orario al Dei Pini col Montecatini, quarto a 44. Zebre tirreniche a 31. Nel secondo, Gubbio-Gualdo che rimandano di quasi un mese l’incontro.

A domenica 13 marzo prossimo, giorno di riposo. Allora, tanto spezzatino, col Ghiviborgo a San Giuliano Terme con Scandicci, con campo non disponibile però il 28 con la Sangio per la gara di Eccellenza dell’Urbino Taccola. Da decidere la data di questo incontro entro martedi 23 febbraio 2016. Possibili anticipo a sabato 27 o, addirittura, alle calende greche del 13 marzo.

Con lucchesi a 45, terzi ma in attesa del recupero di Spoleto di mercoledi 24 alle 14,30. Colligiana-Spoleto con ingresso gratuito, regalo della dirigenza valdelsano sperando in un’affluenza maggiore per l’importanza del match. Poggibonsi-Massese senza tifosi apuani al seguito per motivi di ordine pubblico. Insomma, tante novità e motivi ulteriori d’interesse per questa giornata particolare. Al Virgilio Fedini di San Giovanni Valdarno, Sangio di Gennaro Ruotolo con biglietto per tutti non valendo gli abbonamenti ma a prezzo unico di 10 euro in tutti i settori. Col Sansepolcro nell’incontro di campanile che può decidere le sorti di entrambe le aretine. Per centrare i Play-Off gli azzurri, aspettando De Angelis che riprenderà il lavoro martedi prossimo.e per togliersi dai bassifondi i bianconeri.

Senza lo squalificato Beati ma col recupero del mediano Chiasserini. Infine Montemurlo-Ponsacco con pratesi che difenderanno il quinto posto e pisani per fieno in cascina e Foligno-Pianese coi Falchi che hanno cambiato proprietà, desiosi di dimostrare al neo patron tutta la forza dei 36 punti. Ma l’ostacolo amiatino non sarà facile da superar.

Print Friendly


Translate »