Coppa Italia: prodezza del Pisa, sconfitte Livorno ed Empoli | StampToscana
after festival reggio emilia
logo stamptoscana
badzar
after festival reggio emilia
badzar

Coppa Italia: prodezza del Pisa, sconfitte Livorno ed Empoli Sport

pisapordenone2

Firenze – Una grande impresa del Pisa; una grande delusione per Empoli e Livorno. Questo il bilancio delle tre squadre toscane in campo nell’ultimo turno della Coppa Italia.

Per il Pisa una montagna di elogi per aver vinto a Parma (rete di Zammarini) approdando così al quarto turno nel quale se la vedrà con il Novara. Nelle due precedenti partite i nerazzurri pisani avevano eliminato ai rigori Triestina e Cremonese. A Parma è stato un clamoroso successo ottenuto dal Pisa con una squadra ancora da completare utilizzando diversi promettenti giovani. Insomma un avvio di stagione più che promettente.

Il tracollo in casa dell’Empoli, squadra di serie A, contro il Cittadella non ha spiegazioni. I toscani hanno perso 3 a 0 disputando una partita in cui si è capito che la squadra non aveva preso nella dovuta in considerazione nemmeno mentalmente l’impegno. Unica positiva osservazione. Anche nella Coppa Italia della scorsa stagione venne eliminato subito dal Renate. Poi in campionato l’Empoli è…….salito in serie A.

Critiche valutazioni anche per il Livorno battuto, 1 a 0, in casa dal Crotone. Per la squadra di Cristiano Lucarelli, dunque, primo impegno importante della stagione e prima bruciante sconfitta (eliminato così dalla Coppa Italia). Un Livorno che deve lavorare molto e sistemare alcuni reparti. Ma in realtà la squadra è potenzialmente assai più forte di quanto mostrato contro il Crotone.

Nella Coppa Italia serie C la Lucchese ha eliminato l’Arezzo. Le due squadre aveva pareggiato, 1 a 1, la partita d’andata. In quella di ritorno giocata ieri a Lucca i padroni di casa hanno vinto ai rigori (4 a 2 il risultato). Una vittoria importante raggiunta da una squadra che in campo si è battuta con slancio dimenticando tutti i problemi societari.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento


Translate »