Il Match Ball alla svolta con l’Open Toscano senza confini | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Il Match Ball alla svolta con l’Open Toscano senza confini Sport

mball

Firenze – Il Match Ball guarda avanti. Ma parecchio avanti. Prende slancio dall’edizione numero uno dell’Open Toscano aprendo a giocatrici e giocatori di fuori regione con i conseguenti e importanti cambiamenti imposti dalla nuova formula.

Open che diventa  per numero di iscritti e per livello dei partecipanti uno dei più importanti appuntamenti agonistici di Italia, diventa come montepremi – 26000 euro – uno dei migliori challenger nazionali valido anche come prova di prequalificazione agli Internazionali d’Italia.

Comincia a pianificare una serie di lavori – dalla nuova palestra alla piscina, all’ampliamento della club house agli alloggi per gli atleti – tale da farlo diventare un Centro Federale, una piccola Coverciano del tennis. Un punto di riferimento che avrà bisogno di ripensare anche alle strutture che ospiteranno l’Open che si svolge al chiuso.

Una vera e propria sfida nell’anno in cui il suo fondatore Roberto Casamonti passa il testimone al figlio Leonardo. Una svolta che è stata annunciata nell’accogliente club house del Match Ball Firenze dove questa mattina, in conferenza stampa, è stata presentata la prima edizione del torneo Open toscano che, oltre ad assegnare le wild card per le prequalifiche agli Internazionali BNL d’Italia, vedrà in palio i titoli regionali per le categorie libero e terza maschile e femminile continuando nella tradizione che vuole l’assegnazione del titolo toscano per il 40esimo anno.

La partecipazione di giocatori e giocatrici di fuori regione, oltre a porre nuovi problemi logistici e di ospitalità, non può fare altro che accrescere lo spettacolo di questa manifestazione che si svolgerà da sabato 17 febbraio a domenica 4 marzo 2018 al Match Ball Firenze Country Club di Candeli a Bagno a Ripoli. E nello scorrere l’elenco degli iscritti, giunti al momento in cui si scrive il comunicato, a circa 320 tra tennisti e tenniste, non risulta difficile confermare questa previsione. Aspettando il sì definitivo di Volandri, è data come certa la presenza del campione toscano uscente Matteo Trevisan, c’è da dire che, per lui, confermarsi diventa molto complicato. Tra i toscani presenti, infatti, sembra sicura la presenza di Adelchi Virgili, Daniele Capecchi, Marco Miceli, Davide Galoppini, Davide Della Tommasina (gioca a Modena), Federico Maccari (gioca a Reggio Emilia), mentre da fuori regione interessanti risultano le presenze del siciliano Antonio Massara, del pugliese Dante Gennaro Alfeo. Questo per limitarci alle migliori classifiche. Al femminile, al momento, il ruolo di favorita spetta alla massese Corinna Dentoni che si dovrà guardare dalle ambizioni della concittadina e compagna di club Giulia Peoni e della napoletana Giorgia Pinto. C’è da dire, comunque, che sono 75 fra maschile e femminile le iscrizioni di atleti appartenenti alla seconda categoria del ranking italiano.

Naturalmente le iscrizioni, soprattutto per i gruppi più importanti, sono ancora aperte e molto probabilmente il numero dei protagonisti aumenterà di molto.

il neo direttore del circolo, maestro Fabio Bianchini, da poco subentrato ad Antonia Pastore, ha indicato le novità della nuova manifestazione garantendo tutto l’impegno necessario per indirizzare sulla giusta via l’Open.

Le gare in programma al Match Ball Firenze Country Club sono il singolare maschile e femminile di 1^, 2^ e 3^ categoria e il doppio maschile e femminile. Queste gare si disputeranno nei quattro campi coperti in terra rossa messi a disposizione dal club organizzatore. E’ programmata inoltre la gara di doppio misto che si disputerà sul campo coperto con superficie in sintetico.

L’organizzazione del torneo, che si svolge con il patrocinio del Comune di Bagno a Ripoli, vede coinvolti la Federazione Italiana Tennis, il Comitato Regionale Toscano, il consiglio direttivo, Roberto e Leonardo Casamonti, Guido Turi, e la direzione del Circolo, Antonia Pastore. Il Torneo sarà diretto dal team degli ufficiali di gara: Filippo Zoppi, titolare, Renzo Roselli, Paolo Lapini e Niccolò Stinghi.

Il torneo sarà seguito dall’ufficio stampa del Comitato Regionale Toscano e nella fase finale dalla televisione Supertennis. Diversi i partner che hanno legato il loro nome alla manifestazione : Centro Arredotessile, Tornabuoni Arte, Best and Fast Change, Quid Informatica, Wansport, Dunlop, Pegaso System Led Tecnology, Podhio e Tempur.

Oltre all’aspetto agonistico, durante la conferenza stampa, molta attenzione molti interventi sono stati dedicati al passaggio di testimone in casa Casamonti. E’ stato proprio Roberto – alla presenza del Sindaco del Comune di Bagno a Ripoli Francesco Casini, dell’Assessore allo Sport Enrico Minelli, del Presidente del Coni Provinciale Eugenio Giani, del Consigliere Fit Guido Turi e del Presidente della Federtennis Toscana Luigi Brunetti e di numerosi giornalisti – a dare l’annuncio: “E’ l’ultima volta che presenzio la conferenza stampa. Dal prossimo anno sarò un semplice uditore perché il nuovo presidente del Match Ball Firenze sarà mio figlio Leonardo. In ogni caso sono contento di chiudere la carriera presidenziale davanti a questo pubblico composto da giornalisti, istituzioni e dirigenti di tennis. Sono contento anche di aver dato vita al primo open toscano che porterà in città le migliori espressioni del tennis nazionale”.

Per il Sindaco Francesco Casini la manifestazione del Match Ball è “l’evento tennistico più importante della regione e giustamente sarà ospitato dal centro sportivo più bello della Toscana”

Per Eugenio Giani il Match Ball “rappresenta una vera certezza nel tennis regionale. In questo club sono stati raggiunti obiettivi di vertice ed è tutto merito della famiglia Casamonti che a questo sport ha dato tanto”.

Guido Turi, molto commosso per l’arrivederci dell’amico Roberto si è detto contento per il fatto che la Federazione Nazionale “ha aperto alla partecipazione di tennisti e tenniste di fuori regione. Questo per dare la possibilità a tutti, attraverso prove simili a questa, di arrivare a calcare i campi del Foro Italico. Naturalmente un plauso va agli organizzatori di queste prove e, nel caso, il Match Ball ha sempre rappresentato una garanzia”.

A chiudere il Presidente CRT Luigi Brunetti ha detto che “è stato fatto un cambiamento importante che aiuterà la crescita del torneo come quantità e soprattutto come qualità. Naturalmente ringrazio il Match Ball per avere prontamente recepito e fatto fronte alla situazione che si è presentata con tante difficoltà”.

E’ toccato, quindi, al futuro numero uno del club Leonardo Casamonti prendere il microfono e ringraziare per quanto è stato finora fatto. “Per il futuro faremo del nostro meglio. In effetti, il cambiamento è importante ma siamo pronti ad accettare la sfida”.

Print Friendly

Lascia un commento


Translate »