Lega Pro, risorgono Lucca e Siena, il Pisa lotta per il primato | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany
blog words
Il blog di Francesco Colonna
Cultura

Lega Pro, risorgono Lucca e Siena, il Pisa lotta per il primato Sport

legapro2

Firenze – La Lucchese ed il Siena sono risorti. Debutto positivo di Giuseppe Galderisi sulla panchina della Lucchese che è tornata al successo dopo cinque giornate. Pure a Siena serviva una vittoria per riportare un po’ di calma nell’ambiente bianconero.

Importante successo del Pisa sul Savona che torna così a sperare di coronare l’inseguimento alla capolista Spal. E clamoroso successo della Maceratese sul campo della capolista Spal.

Pareggi per Tuttocuio con Lupa Roma (ma era lecito aspettarsi un successo); per la Carrarese invece è stato un pari un positivo perché ottenuto a Teramo cioè sull’unico campo del Girone B ancora imbattuto. E per l’Arezzo che si è preso un punto sul difficile campo di Ancona. Pareggio anche nel derby tra Pistoiese e Prato.

———————-

PISA – SAVONA 2 – 0

Doppia soddisfazione a Pisa. Sia per aver liquidato

il Savona, sia per la vittoria della Maceratese sul campo della capolista Spal in quanto con quel risultato si riaprono i giochi per il successo finale nel girone B con il Pisa in piena corsa.

I nerazzurri di Gattuso sono al secondo posto a soli quattro punti dalla capolista Spal e tengono a tre punti di distanza la Maceratese. Insomma sono in piena lizza per la vittoria finale del girone e conseguente promozione diretta in serie B

Il Pisa nelle ultime sei partite ha totalizzato 5 vittorie ed un pari. Contro il Savona partita e senso unico. I due gol opera di Eusepi. Uno nel primo tempo su azione; l’altro nella ripresa su rigore.

Il Savona dopo questa 13° sconfitta, ha esonerato l’allenatore Giancarlo Riolfo. Domani il nome del sostituto.

————————-

TUTTOCUOIO – LUPA ROMA 1 – 1

Tuttocuoio contro Lupa Roma, penultima in classifica, non è andato oltre un pari. Primo tempo a favore dei romani; ripresa per i padroni di casa. Nel giro di cinque minuti botta e risposta. All’inizio della ripresa gol dei romani con Volpe ed immediato pareggio Tuttocuoio con Ferraro. Pareggio giusto.

Per la squadra toscana, grave l’assenza di Francesco Colombini, è il terzo risultato di parità nelle ultime tre partite (Pistoiese, L’Aquila ed appunto Lupa Roma).

Per la classifica, ma anche per il morale della squadra, sarebbe stata utile una vittoria. In casa non vince da sette giornate. Sarebbe servita anche per mitigare gli effetti della lunga striscia di sconfitte registrata prima dei quei pareggi.

————————

LUCCHESE –RIMINI 2 – 0

Dopo tante sofferenze, tante delusioni, la Lucchese è tornata a vincere sebbene senza gli squalificati Sartore e Monacizzo, Fermata così una crisi di risultati, di gioco, di classifica, di fiducia.

Positivo esordio di Giuseppe Galderisi in panchina che nei giorni scorsi ha sostituito Giovanni Baldini che domenica scorsa aveva rassegnato le dimissioni.

Prima di questo festoso ritorno in paradiso, la Lucchese aveva totalizzato tre pareggi (Prato, Pistoiese e Santarcangelo) e due sconfitte (Siena ed Ancona).

Contro il Rimini solo nel finale la Lucchese ha sbloccato il risultato. La svolta ad un quarto d’ora dalla fine. Vantaggio lucchese con Fanucci (8° rete personale) ed allo scadere della partita raddoppiava con Pozzebon (6° rete personale).

—————————-

TERAMO – CARRARESE 0 – 0

Una partita interessante anche se senza reti. Giusto pareggio giusto. Il Teramo conserva l’imbattibilità del proprio campo e conquista il nono pari. La Carrarese è al suo quinto pareggio esterno. Per gli apuani quattro punti nelle ultime due partite (aveva battuto L’Aquila) quindi in classifica si conferma al quinto posto da sola.

Intanto il Tribunale di Massa ha dichiarato fallita la Carrarese le cui azioni sono detenute per il 70% dalla società Raffaele Tartaglia; il 30% dalla GVG della famiglia di Gigi Buffon.

Da domani lunedì il curatore fallimentare Massimigliano Tognelli si metterà all’opera per reperire i fondi necessari per consentire alla squadra di concludere in modo regolare il campionato. Il tribunale ha autorizzato l’esercizio provvisorio fino al 30 giugno.

———————

PISTOIESE – PRATO 2 – 2

Derby nervoso. In questo scontro “salvezza” il risultato di parità non avvantaggia nessuna delle due squadre. Pistoiese due volte in vantaggio e due volte raggiunta. Poteva vincere. Non è andata così. Una consolazione per gli “arancioni” : imbattuti da cinque giornate sono fuori dalla zona playout.

Il Prato che non vince da quattro giornate, a Pistoia ha centrato il suo terzo pareggio in trasferta (aveva pareggiato con Teramo e Lucchese). Un punto utile alla classifica che resta però allarmante perché la squadra è in zona playout. I lanieri, comunque, erano privi di Capello, Ghidotti e Serrotti.

Le reti. Pistoiese in vantaggio alla mezzora con il centrocampista Mungo; allo scadere del primo tempo pareggiava il Prato con Eguelfi. In apertura di ripresa padroni di casa di nuovo in vantaggio con Rovini (6° gol personale). Ma a sei minuti dalla fine andava a segno Moncini quindi di nuovo in parità.

Purtroppo la Pistoiese perde per il resto del campionato Loris Damonte che in uno scontro di gioco ha riportato alcune significative ferite al volto.

————————

SIENA – PONTEDERA 2 – 0

Un successo importante per il Siena. Non solo per la classifica, ma per ricreare un ambiente sereno intorno alla squadra ed alla società contestate apertamente dai sostenitori.

C’era aria di crisi perché da quattro giornate la squadra non vinceva e in quelle partite aveva racimolato solo un punto. Ma anche per il modo clamoroso con cui il Siena è stato eliminato nelle semifinali della Coppa Italia.

Questa vittoria contro il Pontedera si è concretizzata con una rete per tempo. Nel primo ha segnato Ficagna; nella ripresa Mastronunzio (terzo gol personale). Nelle

ultime battute della partita l’allenatore del Siena Guido carboni è stato espulso per proteste.

Il Pontedera non è più quella squadra brillante e vincente di qualche tempo fa. E’ vero che era reduce dal successo ad Arezzo, ma prima di quella impresa aveva collezionato quattro sconfitte e un pari.

————————–

ANCONA – AREZZO 0 – 0

E’ stata una partita piacevole, giocata a viso aperto. Entrambe le squadre hanno avuto l’occasione di andare a bersaglio. Ma alla fine nè i dorici, nè gli aretini ci sono riusciti. Quindi il match si è concluso senza reti e con un giusto pari.

———————–

SPAL – MACERATESE 1 – 4

Clamoroso a Ferrara. Incredibile. La capolista Spal, scesa in campo con solo due sconfitte su 25 partite, è stata travolta in casa dalla Maceratese. Ed a Pisa si esulta. Perché così si è riaperta la corsa verso il successo finale nel girone B. Infatti racchiuse in sette punti ci sono tre squadre : Spal, Pisa e Maceratese. E tutte a questo punto sono legittimate ad avanzare la propria candidatura a a vin cere il girone e conquistare la promozione in serie B.

Le reti. Maceratese in vantaggio dopo dieci minuti con Bonaiuti, pareggiava alla mezzora la Spal su rigore con Cellini (12° rete personale). Ripresa. Al 65’ marchigiani di nuovo avanti con Foglia, all’84 consolidavano il vantaggio con l’ivoriano Kouko ed allo scadere della partita quarto gol con Bonaiuti.

—————————-

SANTARCANGELO – L’AQUILA 2 -0

Vittoria importante per la squadra romagnola che si allontana così dalla zona playout. La partita, molto vivace ed interessante, si è risolta nel giro di due minuti dopo un’ora di gioco. Segnava Margiotta e subito dopo autorete di Pesoli. Due a zero. L’Aquila non riusciva a mutare il risultato anche se giocava gli ultimi venti minuti in vantaggio numerico per l’espulsione del romagnolo Drudi.

———————

CLASSIFICA

Spal p. 55;

Pisa p. 51;

Maceratese p. 48;

Ancona p. 43;

Carrarese p. 39;

Siena p. 37;

Arezzo p. 35;

Pontedera e Teramo p. 33;

Lucchese p. 30;

Pistoiese e Santarcangelo p. 28;

Tuttocuoio p. 27;

Prato p. 26;

Rimini p. 25;

L’Aquila p. 20;

Lupa Roma p. 17;

Savona p. 12.

—————————-

RISULTATI

Teramo-Carrarese 0-0; Lucchese-Rimini 2-0; Tuttocuoio-Lupa Roma 1-1; Pisa-Savona 2-0; Pistoiese-Prato 2-2; Spal-Maceratese 1-4; Santarcangelo-L’Aquila 2-0; Ancona-Arezzo 0-0; Siena-Pontedera 2-0.

27° GIORNATA

SABATO PROSSIMO – L’Aquila-Pisa ore 15; Maceratese-Pistoiese ore 15; Savona-Tuttocuoio ore 15; Arezzo-Teramo ore 16,30; Santarcangelo-Ancona ore 20,30.

DOMENICA – Lupa Roma-Siena, ore 14; Carrarese-Spal, ore 15; Prato-Rimini ore 15; Pontedera-Lucchese ore 17,30.

——————————-

Print Friendly


Translate »