Riunione di boxe a Firenze, Turchi ancora senza avversario | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Riunione di boxe a Firenze, Turchi ancora senza avversario Sport

fabio turchi

Firenze – Fabio Turchi, fallita la possibilità di combattere per il titolo di campione dell’Unione Europea dei massimi leggeri, per infortunio dell’avversario il rumeno Alexandru Jur, venerdì 2 febbraio al Mandela Forum di Firenze combatterà contro un pugile che l’EBU deve ancora indicare in difesa del suo titolo internazionale dei massimi leggeri W.B.C.

Per il nostro 24enne campione fiorentino (13 vittorie di cui 11 per k.o.) reduce dal brillante successo ottenuto negli Stati Uniti contro Demetrius Banks, sarà l’occasione per dimostrare davanti agli sportivi di casa l’ormai collaudato valore di pugile a livello internazionale.

Turchi, che era presente oggi giovedì in Palazzo Vecchio per la presentazione della riunione fiorentina del 2 febbraio, ha detto : “Non mi importa contro chi combatterò. Importante sarà dare spettacolo davanti ai miei concittadini. Il match per la cintura dell’Unione Europea è solo rimandato”.

La serata del 2 febbraio al Mandela Forum oltre all’incontro di Turchi, sono in programma altri cinque matches professionisti. Uno valido per il titolo italiano dei mediomassimi tra il 29enne neo campione Pietro Ciriani di Udine (15 vittorie, 1 sconfitta, 1 pari) e lo sfidante ufficiale il 38enne fiorentino Vigan Mustafà, kossovaro di origine, ma ormai italiano a tutto tondo. E per Vigan (18-3) sarà un test molto importante.

 Un altro incontro vedrà il ritorno sul ring del 24enne Mohammed Obbadi (originario del Marocco, ma ormai cittadino italiano, già in pieno allenamento all’Accademia Pugilistica fiorentina sotto la guida del maestro Alessandro Boncinelli. Ad Obbadi (13 vittorie 1 sconfitta) sarà opposto – sei riprese – il georgiano Khvicha Gigolasvili che ha già combattuto una volta in Italia battendosi contro Johnathan Sannino.

Salirà sul quadrato pure il 28enne supermedio Dragan Lepei della Ginestra Fiorentina (13 vittorie, di cui 7 per k.o., 1 sconfitte e due pari) che incrocerà i guantoni con il georgiano Otari Gogobershvili (7-6). Sei rounds.

Nei medi sarà di scena il 26enne Sead Mustafà (4-1) altro naturalizzato italiano cresciuto alla scuola della Boxe Robur Scandicci che si batterà con il serbo Goran Sucevic (3-2-1). Sei tempi.

Infine il 39enne superpiuma Angelo Ardito, fiorentino doc, per il quale potrebbe essere il match dell’addio alla boxe agonistica – sei tempi – se la vedrà con il serbo Milan Delic (6-11).

Durante la serata l’ex grande campione Leonard Bundu riceverà dal sindaco Dario Nardella il fiorino d’oro, simbolo della città di Firenze.

 

Foto: Fabio Turchi

 

Print Friendly

Lascia un commento


Translate »