Volley femminile: inizio di playoff quasi perfetto di Scandicci che doma Pesaro | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Volley femminile: inizio di playoff quasi perfetto di Scandicci che doma Pesaro Sport

carlini (1)

Scandicci -  Serie A1 2017/2018 Lega Volley Femminile. Quarti di Finale Play-off Scudetto

Savino Del Bene Volley: Carlini 2, Samadova ne, Bianchini ne, Da Silva 11, Di Iulio ne, Merlo (l), Papa ne, Mancini ne, Haak 19, Arrighetti (k) 6, Bosetti 9, Ferrara ne, De la Cruz 13.

Coach Parisi Ass. Bendandi

myCicero Pesaro: Bokan 3, Cambi 4, Olivotto 6, Nizetich (k) 11, Angeloni ne, Ghilardi (l), Bussoli, Aelbrecht 8, Van Hecke 9, Baldi, Carraro, Arciprete 1, Lapi ne.

Coach Bertini Ass. Burini

Arbitri: Saltalippi – Bellini

Set: 25 – 16 (23′), 25 – 21 (28′), 25 – 21 (27′)

Spettatori: 1250

Inizio di play-off quasi perfetto di Scandicci che doma Pesaro in tre set. Le fiorentine sono brave ad alzare subito i ritmi scardinando la difesa della myCicero che è riuscita, nonostante l’impegno profuso, a impensierire una bellissima Savino Del Bene solo nel terzo parziale.

La partita - Si apre il sipario dei playoff con nessuna sorpresa nei sestetti, coach Parisi inizia la sfida in p1 mentre Pesaro inizia in p2.

Grande lavoro in muro – difesa della Savino Del Bene nei primi scambi con Cambi in difficoltà a trovare le bocche di fuoco giuste; due “monster-block” di Haak e Da Silva fanno volare Scandicci sul 6 – 1. Immediato time-out di Bertini. Non cambia l’inerzia del set, Haak in parallela: 8- 2.

Ottimi primi tempi griffati Carlini – Arrighetti e la Savino Del Bene vola sul 11-5.

Grande condizione fisica di tutta la squadra, De la Cruz vola in cielo per il 17 -10 chiudendo il punto con una diagonale di chirurgica precisione.

Finale tutto di Scandicci, la “Dea” Da Silva chiude 25 – 16.

Buon inizio di secondo parziale di Pesaro con 3 battute vincenti di Bokan, risponde in diagonale e in pallonetto Haak: 3 – 2.

Carlini è una regista di una Savino Del Bene bellissima, la statunitense varia molto il gioco: bellissima super per Bosetti, 10 – 7.

Pesaro cerca di non far cadere nemmeno un pallone, Aelbrecht e Nizetich riportano Pesaro in partita: 18 – 18.

De la Cruz ruggisce, grande diagonale e astuto tocco sotto rete, 20 – 18 Savino Del Bene. La Regina di Svezia spicca il volo e piazza il 21 – 18. Set chiuso da un gran primo tempo del nostro capitano Valentina Arrighetti, 25 – 21. Da sottolineare la bella prestazione di Bosetti in tutti i fondamentali.

Inizio di terzo set molto equilibrato, equilibrio spezzato da uno schiaffo di Haak nei tre metri, 8 – 7.

Pesaro cerca con delle difese eccezionali di rimanere attaccata nel punteggio, ma la partita la fa sempre la Savino Del Bene, Bosetti è brava in parallela: 13 – 12.

De la Cruz è inarrestabile, diagonale stretta e potente: 17 – 15. Nel finale cala il ritmo la myCicero, Scandicci gioca con maggior tranquillità e chiude con Arrighetti 25 – 21.

Sicuramente a Pesaro, dove la squadra di Bertini ha costruito il suo splendido campionato, sarà una partita molto più difficile: la qualificazione è ancora aperta, vietati cali di concentrazione.

Dichiarazioni:

Arrighetti: “Siamo state concentrate, era importante non sbagliare l’approccio contro una squadra forte come Pesaro che in campionato ha messo in difficoltà tante squadre. Ora dobbiamo resettare tutto e iniziare subito e prepararci per sabato. I playoff sono una scarica di adrenalina pura, sono contenta del supporto dei nostri tifosi e della concentrazione della squadra ma il cammino è appena iniziato: piedi per terra e testa a Pesaro”.

Carlini (MVP): “Siamo state brave soprattutto quando eravamo punto a punto ad essere sempre lucide. Abbiamo avuto un ottimo approccio mentale alla partita. La mia miglior partita? Lo penso anch’io. Abbiamo lavorato tanto in palestra per arrivare in questo momento della stagione con la condizione fisica giusta. Ora – conclude la regista – testa solo a gara 2″

Aelbrecht: “Sapevamo che era dura tenere testa a Scandicci ma direi che ci siamo riuscite abbastanza bene nel secondo e terzo set quando abbiamo alzato i ritmi. La qualificazione non è compromessa, sappiamo di poter far bene soprattutto in casa nostra”

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento


Translate »