Ambiente: nuove regole per l’uso di fitosanitari e fertilizzanti | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Ambiente: nuove regole per l’uso di fitosanitari e fertilizzanti Ambiente, Cronaca

piante piantate

Firenze - Regole precise che diranno dove e come si potranno usare fertilizzanti e fitosanitari, dove e come si potrà controllare, e soprattutto regole che renderanno più sicure le nostre acque.

Arriva la proposta di regolamento, appena adottata dalla giunta regionale, per l’attuazione del “Piano di utilizzo fitosanitari e fertilizzanti (PUFF) nelle aree di salvaguardia delle captazioni del servizio idrico integrato e sulle connesse disposizioni per la loro perimetrazione”. La proposta di regolamento ha come obiettivi la tutela delle acque, la tutela della salute, e quella delle attività agricole.
Tra gli aspetti più rilevanti infatti, la definizione di modi, criteri e tempi per disegnare iconfini precisi in cui sarà vietato l’uso di concimi chimici, in pratica un’area di salvaguardia delle acque superficiali e sotterranee destinate al consumo umano che ricadono nell’ambito del servizio idrico integrato.
La tutela riguarderà di conseguenza anche la conservazione della biodiversità e degli ecosistemi. Il vademecum è una risposta utile e attesa agli operatori che d’ora in poi potranno sapere con esattezzadove usare queste sostanze e dove invece è vietato; bussola preziosaanche per chi deve monitorare e controllare sul loro uso corretto e, in caso contrario, sanzionare.
Per facilitare sia l’attività degli operatori che le funzioni di controllo, è previsto di rendere verificabile, da parte degli operatori, presso i Comuni ed attraverso consultazione dei siti web di Regione Toscana e ARTEA, la collocazione delle loro attività all’interno, o meno, delle aree di salvaguardia e la compilazione e la consultazione anche da remoto del registro dei trattamenti fitosanitari.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento


Translate »