City Sightseeing: nuovi mezzi e percorsi, perplessità sul Duomo | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

City Sightseeing: nuovi mezzi e percorsi, perplessità sul Duomo Cronaca

city_bus

Firenze – City Sightseeing Firenze ha reso note le nuove strategie di marketing durante una conferenza tenutasi presso l’Hotel Baglioni a pochi passi dalla Stazione di Santa Maria Novella. Nuovi mezzi e nuovi percorsi in vista per il vettore del trasporto passeggeri panoramico. Dopo poche ore le precisazioni di Palazzo Vecchio mettono in dubbio alcune scelte che sarebbero incompatibili con il centro storico.

Le idee. Nuovi percorsi per aumentare il turismo esperienziale sempre più ricercato dagli ospiti del capoluogo toscano, ma anche opportunità di visita gratuita per i fiorentini attraverso un canale di comunicazione propositivo aperto con Palazzo Vecchio per promuovere la mobilità sostenibile.
Il presidente del vettore, Stefano Bonora, informa di aver rivisto il percorso di 120 minuti con 19 fermate da piazzale Michelangelo a Porta Romana, da Fiesole alla Leopolda, con una nuova fermata alle Cascine.
Per le famiglie fiorentine City Sightseeing Firenze propone per ogni biglietto adulto acquistato, due biglietti gratuiti per un altro adulto e per un bambino fino al 31 agosto.

Investimenti. Il vettore spiega di aver presentato quattro nuove proposte al Comune di Firenze che se verranno accettate metterebbero in ballo un investimento di oltre mezzo milione di euro per minibus elettrici a basso impatto ambientale oltre ad accordi commerciali con operatori autorizzati del bike sharing per l’intermodalità “Bus+Bike” con biglietto unico integrato.

Tutto perfetto, invece no. “Il progetto che prevedeva l’utilizzo di mezzi di dimensioni ridotte in centro storico è fermo ma non per responsabilità dell’Amministrazione. Le proposte presentate dall’azienda sono state giudicate incompatibili perché contemplano percorsi che interessano il centro storico, tra l’altro anche in prossimità del Duomo” precisa l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti in merito a quanto comunicato nel corso della conferenza stampa dai vertici di Firenze City Sightseeing.
“È l’Amministrazione comunale che ha chiesto all’azienda di ridurre delle dimensioni dei pullman soprattutto in Oltrarno sull’esempio di Napoli dove, in alcune zone del centro, vengono utilizzati mezzi più piccoli. Nel corso di alcune riunioni hanno presentato delle proposte mettendo dei bus più piccoli però allo stesso tempo cambiando percorsi rispetto agli attuali in cui risultavano molto incrementati i passaggi nel centro storico, per esempio in prossimità del Duomo. Gli uffici hanno valutato le proposte giudicandole positivamente per quanto riguarda le dimensioni ridotte dei mezzi ma incompatibili in relazione alle modifiche dei percorsi. Il progetto si è fermato per questo motivo” conclude l’assessore Giorgetti.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento


Translate »