Fusioni in Toscana, due Comuni in meno | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Fusioni in Toscana, due Comuni in meno Breaking news, Cronaca

urna_semplice_-_Copia.jpg

Firenze – Dal primo gennaio 2018 la Toscana ha visto contrarsi il numero dei suoi Comuni: meno due, per la precisione. La causa sono le avvenute fusioni fra Comuni, che hanno diminuito ancora, nel 2017, il numero dei municipi toscani: così, a seguito dell’istituzione di Rio all’Isola d’Elba (Livorno), e di Laterina Pergine Valdarno (Arezzo), il numero dei Comuni toscani sono passati da 276 a 274 con l’inizio dell’anno.  A dare la notizia è Anci Toscana, che ricorda anche come, dal 2014 ad oggi, sono 13 i casi in cui la popolazione consultata ha espresso a maggioranza un voto favorevole ai referendum per la fusione. In particolare le fusioni passate con referendum, a partire dal 2014, hanno riguardato: in provincia di Pisa Casciana Terme Lari e Crespina Lorenzana; in provincia di Arezzo Castelfranco Piandiscò, Pratovecchio Stia e Laterina Pergine Valdarno; in provincia di Firenze Figline e Incisa Valdarno, Scarperia e San Piero; in provincia di Lucca Fabbriche di Vergemoli e Sillano Giuncugnano; nel Pistoiese Abetone Cutigliano e San Marcello Piteglio; nel Senese Montalcino; nel Livornese Rio Marina.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento


Translate »