Monumenti S.Maria del Fiore, 3 euro in più per il biglietto unico | StampToscana
after festival reggio emilia
logo stamptoscana
badzar
after festival reggio emilia
badzar

Monumenti S.Maria del Fiore, 3 euro in più per il biglietto unico Breaking news, Cronaca, Turismo

duomo_firenze_da_sotto.jpg

Firenze – Aumenterà di 3 euro il biglietto unico per l’ingresso ai monumenti di Santa Maria del Fiore che arriverà così a 18 euro. Ad annunciarlo oggi  l’Opera di S. Maria del Fiore  che da oggi ha reso l’accesso libero per fiorentini e residenti in provincia di Firenze al Battistero. “Restituire ai fiorentini i loro luoghi di culto, con il Battistero gratuito come la Cattedrale (che lo è anche per i turisti), era uno degli obiettivi del nuovo Consiglio d’Amministrazione dell’Opera. Ma c’è anche la necessità di spingere, in un momento di grande affluenza del turismo a Firenze, per quello di qualità: meno turisti mordi e fuggi, più visitatori che scelgano Firenze sapendo di avere più opportunità”, spiega il presidente Luca Bagnoli.

“Da qui l’idea che il biglietto per i nostri monumenti possa essere utilizzato nell’arco di 72 ore, tre giorni, che consentiranno, a chi lo vorrà, di avere un tempo più lungo per visitare ciò che desidera”, conclude il presidente. Il provvedimento entrerà in  vigore dal mese di marzo e il biglietto permetterà l’entrata ai vari monumenti Cupola del Brunelleschi, Campanile di Giotto, Cripta di Santa Reparata, Battistero e Museo dell’Opera del Duomo in un arco temporale di 72 ore dalla timbratura, mentre le politiche sulle riduzioni restano invariate.

Per il 2016 sono stati 1 milione e 374 mila i  visitatori dei musei dell’Opera del Duomo, dal 2013 infatti, anno dell’introduzione del biglietto unico le visite ai monumenti sono aumentate : la Cupola è passata dai 519 mila visitatori del 2010 ai 710 mila del 2016, per il Campanile di Giotto c’è stato più che un raddoppio da 333 mila a 730 mila. L’aumento più sorprendente è stato però per la Cripta di Santa Reparata, da appena 84 mila visitatori ai quasi 500 mila, e per il Battistero da 300 mila a oltre 800 mila visitatori, quasi tre volte tanto. In buona sostanza, l’adozione del biglietto unico ha costituito un vantaggio reale per i visitatori che hanno potuto vedere di più, arricchendo la loro esperienza di visita a cui si è aggiunto dalla fine del 2015 il nuovo Museo dell’Opera del Duomo autentica eccellenza in campo museale internazionale.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento


Translate »