No Bolkestein, migliaia di ambulanti a Roma, in centinaia dalla Toscana | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

No Bolkestein, migliaia di ambulanti a Roma, in centinaia dalla Toscana Cronaca

no-bolkestein-toscana

Firenze – Sono andati a Roma portando la loro presenza, i loro striscioni, la loro rabbia. Sono gli ambulanti toscani, organizzati da Assidea, l’associazione nata proprio per combattere la Bolkestein, ovvero la direttiva europea rea, secondo i commercianti, di mettere in crisi uno dei settori più tradizionali e importanti del commercio. I lavoratori delle bancarelle toscani che non sono potuti partire, hanno in gran parte ottemperato alla richiesta di Assidea di “oscurare” le loro bancarelle. Fra gli altri, dal centro storico fiorentino, anche gli ambulanti di San Lorenzo, uno dei principali mercati storici cittadini, che hanno inalberato un grande striscione. Da tutta la Toscana sono circa 400 gli ambulanti che hanno chiuso i battenti per andare fino a Roma. 

assidea-toscana-3

Di cosa si tratta, è ormai noto. La direttiva europea 2006/123/CE, conosciuta col nome di Bolkestein dal commissario europeo che la sostenne e la curò, l’economista olandese Frederik “Frits” Bolkestein, recepita dal nostro governo con la legge 59/2010, ha scatenato l’inferno fra gli ambulanti toscani (e italiani). Il primo punto per quanto riguarda i bandi che i Comuni potrebbero mettere in atto, riguarda la questione della rimessione delle licenze a bando, in cui si protesta contro la fumosità delle regole di assegnazione di punteggio, che si baserebbe sull’”anzianità di posteggio”, il cui calcolo però non è, secondo gli ambulanti, né chiaro né equo. Il secondo punto importante, fra gli altri, è anche la durata temporale della nuova “concessione”, che potrebbe essere fra i sette e i dodici anni. Una vera mina sulla strada dei contributi pensionistici, come spiegò, proprio su queste pagine (http://www.stamptoscana.it/articolo/toscana-cronaca/direttiva-bolkestein-ambulanti-la-nostra-lotta-per-continuare-a-esistere#comments) Giuseppe Iacono, uno degli otto fondatori di Assidea Toscana. Basti pensare che la stessa Spagna, l’altra nazione europea che ha “inserito” gli ambulanti nella Bolkestein, ha però dato alla licenza un valore temporale di 75 anni. A onor del vero, le criticità delle regole non si fermano a questi due scogli che comunque rimangono dirimenti, ma sono tante e tali che le stesse Regioni si sono fatte carico di rappresentarle. Anche perché ci sarebbe la certezza di centinaia di ricorsi, con l’ovvia conseguenza di intasare ancora di più la macchina della giustizia, oltre ad aumentare spese e oneri vari. Tuttavia, almeno per ora, sembrerebbe tutto inutile. Tant’è vero che il tavolo di cui l’onorevole Taranto  il 15 ottobre 2015 aveva proposto l’attivazione per valutare l’opportunità di una nuova fase di approfondimento del quadro giuridico europeo in materia di posteggi su aree pubbliche, non è stato ancora attivato.

no-bolkestein-san-lorenzo

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento


Translate »