Operazione anti ‘ndrangheta, sequestrati immobili di pregio e locali | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Operazione anti ‘ndrangheta, sequestrati immobili di pregio e locali Breaking news, Cronaca

1pistola-e-soldi.jpg

Firenze - La Dia di Firenze, nel corso di un’operazione antiriciclaggio messa in atto nei confronti di un imprenditore calabrese trapiantato da anni in Toscana, ha posto sotto sequestro alcuni noti locali di Firenze e alcuni immobili di pregio a Prato. Gli investigatori ritengono che l’imprenditore sia legato alla ‘ndrina Giglio di Strongoli (Crotone). Al centro dell’indagine è finito un imprenditore calabrese ottantenne che, con il sostegno di alcuni prestanome, avrebbe effettuato, nel tempo, ingenti investimenti nell’area, pur in mancanza di una lecita capacità reddituale; dall’altro lato, gli investigatori avrebbero poi registrato la presenza di flussi di denaro verso la Calabria, in favore di appartenenti alla ‘ndrina Giglio.

Nella lista dei beni sequestrati (stimati in circa 4 milioni di euro di valore) si trovano alcuni locali molto conosciuti a Firenze, come la pasticceria Caldana e il Barco, oltre al ristorante Pizza man. Per quanto riguarda i sequestri di Prato, si tratta di immobili di pregio situati nel complesso edilizio Il Teatro nel quartiere Il Pino di Prato. Sequestrati anche altri immobili, partecipazioni societarie e rapporti bancari tra la Toscana e Crotone. 

Print Friendly


Translate »