Prato progetta un nuovo grande palazzo dello sport | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Prato progetta un nuovo grande palazzo dello sport Cronaca

riqualificazione

Prato -  Presentato nella Sala Giunta del Comune di Prato il progetto preliminare del nuovo Centro sportivo multidisciplinare di via Galcianese, alla presenza dell’assessore al Patrimonio e Lavori Pubblici Valerio Barberis e dell’assessore allo Sport e Vicesindaco Simone Faggi.

Tutto pronto per far partire il progetto approvato nella seduta comunale del 10 maggio dal costo di oltre 3 milioni di euro per la realizzazione di due palestre all’interno di un nuovo palazzetto dello sport che vedrebbe la luce accanto al polo scolastico di via Galcianese a Prato.

Una struttura di oltre 3mila metri quadrati che ospiterebbe le discipline sportive della pallavolo, pallamano, pallacanestro e ginnastica ritmica,per venire incontro alle esigenze sportive del polo scolastico, ma che andrebbe a colmare le carenze degli impianti sportivi presenti sul territorio, come la struttura di Maliseti, che presenta un’altezza che non può essere utilizzata  per gli  incontri agonistici ufficiali di pallavolo e pallacanestro.

“Questo progetto vuole essere una risposta importante per cercare di risolvere il problema impiantistico presente in città» ha dichiarato l’assessore allo sport Simone Faggi.”Finalmente  anche a Prato si potrà praticare lo sport ad alto livello in una città rimasta al palo per tanti anni.Sono stati stanziati ben 2 milioni dal MIUR e 1,2 milioni dal Comune e ben presto indiremo una manifestazione d’interesse per affidare attraverso una gara, i lavori d’appalto entro marzo 2019 , mentre per la costruzione dell’impianto saranno necessari circa due anni.”

Il progetto prevede una palestra principale, di circa 870 metri quadri e con 11 metri di altezza, con  tribune fisse da circa 400 posti più la predisposizione per altre tribune retrattili da circa 100 posti,che verrà utilizzata in orario extra-scolastico soprattutto per le attività agonistiche di pallavolo, pallacanestro e pallamano, mentre la palestra sussidiaria – di 580 metri quadri e 7 metri di altezza -ospiterà  le attività di ginnastica ritmica e corpo libero. Le due palestre saranno divise al centro dell’edificio dagli spogliatoi, dai locali infermeristici con il primo soccorso, visite mediche e sala fisioterapica.

Prevista  inoltre la realizzazione di circa 100 nuovi posti auto, e percorsi ciclopedonali di attraversamento dell’area con la messa a punto di aree a verde di pertinenza del complesso scolastico e sportivo: «Non andiamo a costruire solo un impianto sportivo, è previsto un riassetto complessivo dell’area, una vera e propria opera di riqualificazione urbana all’interno del quartiere di San Paolo che ha già un’architettura importante e lo stesso edificio Marconi ne è la testimonianza evidente” ha dichiarato l’assessore Barberis.

In foto da sinistra l’assessore Barberis,l’architetto Procopio,Francesca Logli e il vicesindaco Faggi.

Print Friendly

Lascia un commento


Translate »