Ritrovate 224 lettere inedite di Giorgio La Pira | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Ritrovate 224 lettere inedite di Giorgio La Pira Cronaca

lapira_thumb.jpg

Sembrano scritte ora, nel 2011, invece che a metà del secolo scorso, le 224 lettere inedite del prof. Giorgio La Pira ritrovate recentemente e raccolte ora in un volume per Polistama: “la situazione è burrascosa, quando c'è oscurità, una sola è la cosa che va fatta. Respice stellam: alzare gli occhi al cielo e fissare la luce di Dio! Una è la verità che ci guida, questa: che niente avviene nella nostra vita che non sia in vista della nostra personale santificazione”. Le lettere sono state scritte da La Pira alla figlia spirituale Paola Ramusani, insegnante di Reggio Emilia, conosciuta a Canazei nel 1940, con cui intrattenne un fitto scambio epistolare fino al 1975. L’inedito carteggio è accompagnato dalla prefazione del cardinale Silvano Piovanelli, arcivescovo emerito di Firenze, secondo cui l'opera “ci aiuta ad entrare nell'intimità della vita di La Pira e a scoprirlo come amico fedele e accompagnatore saggio nel campo dello spirito” e da uno studio, con documenti anche qui inediti, di Diego Maria Pancaldo, docente della Facoltà Teologica dell'Italia Centrale, che indaga sul “sindaco santo”, come lo chiamano i fiorentini, e  di cui è tuttora  è aperto in Vaticano il processo di beatificazione, mentre i resti mortali sono stati traslati dal cimitero di Rifredi all’interno della Basilica domenicana di San Marco. Un libro che contribuisce a mettere a fuoco una delle figure più significative del cattolicesimo moderno.

Print Friendly

Lascia un commento


Translate »