Scandicci, venduto ex-liceo Leon Battista Alberti | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Scandicci, venduto ex-liceo Leon Battista Alberti Breaking news, Cronaca

cmhne

Scandicci -  Il Comune di Scandicci ha venduto tramite bando pubblico di alienazione il complesso immobiliare dell’ex liceo Leon Battista Alberti, a due privati cittadini residenti in comuni dell’area metropolitana che hanno presentato un’offerta economica di 3 milioni e 461.100 euro (la base d’asta era di 3.460.000 euro). 

Per il complesso dell’ex liceo Leon Battista Alberti, che si trova nel centro cittadino nell’area di piazza Boccaccio, le destinazioni d’uso sono residenziale, direzionale, terziaria, commerciale (negozi di vicinato), esercizi di somministrazione, attività artigianali di servizio alla residenza. Per un altro bando pubblico di alienazione relativo all’ex scuola di San Michele a Torri, presentato dal Comune contestualmente a quello per l’ex Leon Battista Alberti, non sono pervenute offerte. 

In base alle previsioni urbanistiche, per il complesso dell’ex liceo Leon Battista Alberti è consentita la demolizione degli edifici esistenti, e la realizzazione di un intervento con dimensionamento massimo di 15 mila metri cubi, che tenga conto dei requisiti tecnico costruttivi ed impiantistici contenuti nelle norme regionali in materia di edilizia sostenibile. Il rapporto di copertura degli edifici non deve essere superiore al 40 percento della superficie dell’area.

La realizzazione degli interventi è condizionata alla contestuale realizzazione delle seguenti opere pubbliche: spazi per parcheggio ad uso pubblico all’interno del perimetro dell’area di riqualificazione, nella misura minima di 800 metri quadri; riassetto e riqualificazione complessiva di piazza Boccaccio, comprensivo del rifacimento dell’impianto di illuminazione pubblica sulla piazza e sulla viabilità adiacente; realizzazione dell’intervento di manutenzione straordinaria di Casa Bellocci; eventuali ulteriori interventi di interesse pubblico da realizzarsi nelle adiacenze dell’area di riqualificazione, definiti in accordo con l’Amministrazione Comunale. 
   

Print Friendly


Translate »