Tramvia, il Sirio fa il suo primo viaggio sulla linea 3 fra le polemiche | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Tramvia, il Sirio fa il suo primo viaggio sulla linea 3 fra le polemiche Breaking news, Cronaca

linea tre 2

Firenze – Mentre va in scena “l’inaugurazione falsa” della Lega in piazza Bambini e Bambine di Beslan, a Firenze, nel ricordo della promessa del sindaco Nardella, di dare il via alle nuove linee il 14 febbraio San Valentino, da tutt’altra parte della città viene messo in atto il viaggio inaugurale del Sirio,  sulla linea 3, dove Nardella è presente con i tecnici e altri esponenti della ditta che si occupa dei lavori.

Così, questa mattina, in uno dei viaggi sul convoglio, erano presenti il sindaco e Carlo Zini presidente di Cmb, impresa che sta realizzando le opere civili della linea, oltre all’assessore alla mobilità e ai tecnici che da giorni sono impegnati nei test. Il tram partito alle 13.02 dal capolinea Careggi a bassa velocità ha percorso viale Morgagni fino all’incrocio con via Santo Stefano in Pane per poi tornare al capolinea toccando le fermate Careggi e Università. Tratto che a regime il tram percorrerà in poco meno di due minuti mentre il viaggio capolinea-piazza Dalmazia durerà circa cinque.

Nell’occasione l’assessore alla mobilità precisa che il costo dell’infrastruttura tramvia relativo alle linee 2 e 3 si attesta su 16,5 milioni a chilometro, un dato in linea con le realizzazioni simili. A questi si devono aggiungere i costi relativi ai lavori accessori come quelli sui sottoservizi, le opere di sistemazioni urbanistiche delle aree interessate dai percorsi tranviari, le opere d’arte (ovvero i ponti, i sottopassi, il deposito, la stazione ipogea) e il costo del materiale rotabile, ovvero dei 29 tram acquistati per il servizio delle linee 2 e 3.

In piazza dell’Unità, sempre a Firenze, invece, si è tenuta la conferenza stampa di Forza Italia: “Abbiamo deciso di essere qui in piazza dell’Unità d’Italia, perché qua doveva essere posata l’ultima pietra proprio oggi, come ci hanno detto da 5 anni, e doveva avvenire il completamento del sistema tramviario a Firenze, mentre le scadenze sono slittate fino a estate inoltrata e all’autunno. Chiediamo che il sindaco Nardella esiga i 32 milioni di penali dalle imprese appaltatrici, e che questi soldi siano usati per le attività commerciali e per le aziende che hanno subito disagi dai cantieri”. Così il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella (Forza Italia), insieme all’on. Deborah Bergamini (candidata di Forza Italia nei collegi plurinominali della Camera Toscana 1, Toscana 2 e Toscana 3), al capogruppo azzurro in Comune Jacopo Cellai e ai consiglieri di quartiere Mariagrazia Internò, Michela Mannelli e Gaia Serri.
foto: Luca Grillandini

linea tre 3 con nardella

 

 

Print Friendly

Lascia un commento


Translate »