Un’altra giornata di fuoco: evacuati due campeggi a Capalbio | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Un’altra giornata di fuoco: evacuati due campeggi a Capalbio Cronaca

elicottero_antincendio.jpg

Firenze  - Un incendio è scoppiato oggi nella zona del Padule del Chiarone stamani nel territorio del comune di Capalbio (Grosseto), al confine col Lazio. Le autorità hanno proceduto all’evacuazione di due campeggi, uno a Pescia Romana (Viterbo) e uno a Capalbio. Le fiamme sono state alimentate dal forte vento. Ferma la circolazione dei treni sulla linea Tirrenica e interrotta l’Aurelia.

Due mezzi aerei hanno contribuito a domare la fiamme insieme ai vigili del fuoco e volontari. Il sindaco di Capalbio, Luigi Bellumori, ha confermato  che il “forte vento” ha spinto velocemente le fiamme lungo il canale del Chiarone e che poi, “saltata” la ferrovia, hanno attaccato la pineta. E “a creare problemi è stato anche molto il fumo”.

“Grazie a tutti coloro che in queste ore di emergenza sono impegnati sul fronte degli incendi con grande spirito di sacrificio, dedizione e capacità. Se i cittadini avessero potuto vedere il lavoro svolto da queste persone avrebbero avuto motivo di orgoglio per essere cittadini della Toscana e dell’Italia”. Lo ha detto il presidente della Regione Enrico Rossi, commentando una giornata molto difficile per la nostra regione, con più di 100 squadre del servizio antincendi boschivi intervenute per spengere i numerosi incendi.

“Il sistema degli antincendi boschivi della Regione – ha aggiunto Rossi – ha dimostrato di funzionare, ma può essere migliorato ancora di più lavorando su 3 linee. Primo, costruire un piano di prevenzione forestale pluriennale, combinando il lavoro già fatto con l’allestimento di sentieri frangifuoco. Secondo, continuare con la formazione a migliorare la preparazione già alta del personale dipendente e dei volontari. Terzo, aumentare nella cittadinanza la consapevolezza e la responsabilità dei rischi derivanti da comportamenti sbagliati”.

Print Friendly


Translate »