Innovazione didattica: convegno internazionale ad Arezzo | StampToscana
energee3
logo stamptoscana
thedotcompany

Innovazione didattica: convegno internazionale ad Arezzo STAMP - Università

siena_universita.jpg

Arezzo - Si apre domani, martedì 23 novembre, ad Arezzo presso il Dipartimento dell’Università di Siena, il convegno “Transformative Learning” sull’innovazione didattica e organizzativa nell’università. “E’ un convegno realizzato per condividere insieme alla comunità accademica nazionale e internazionale le pratiche didattiche innovative e i modi in cui progettiamo l’offerta formativa, per parlare delle migliori esperienze e discutere delle criticità – spiega la direttrice del Dipartimento universitario di Arezzo, Loretta Fabbri – . Il rettore Francesco Frati ha posto al centro del programma strategico di Ateneo il tema dell’innovazione didattica poiché le sfide che attendono l’università riguardano soprattutto la capacità di formare professionisti che sappiano affrontare un mondo del lavoro sempre più complesso e incerto”.

La discussione su queste tematiche sarà condotta attraverso gli interventi di Edward Taylor ed Elizabeth Tisdell della Penn State University, di Victoria Marsick della Columbia University e di Alexios Kokkos della Hellenic Open University. Docenti italiani e stranieri si confronteranno, insieme al rettore dell’Ateneo senese, con i direttori di dipartimento di diverse università italiane e con alcuni esperti dell’Agenzia nazionale di Valutazione del Sistema universitario e della Ricerca, su come sviluppare l’innovazione didattica. “Una didattica che sappia coinvolgere gli studenti – prosegue la professoressa Fabbri – , che coniughi ciò che si studia oggi con ciò che si andrà a fare domani, che coltivi le competenze trasversali fondamentali per il futuro professionale e personale degli studenti”.

Durante il convegno sarà inoltre formalizzata la costituzione dellItalian Transformative Learning Network (ITLN), “una comunità di ricercatori e docenti universitari – spiega la direttrice del Dipartimento dell’Università di Siena – impegnata dal 2006 nella valorizzazione di questa tradizione di studi che ha permesso di dare un senso innovativo alle pratiche di formazione, di consulenza e di insegnamento, ispirando una parte importante delle ricerche in ambito pedagogico e didattico”. Il network intende sviluppare studi multidisciplinari sui temi dell’apprendimento adulto, delle metodologie attive di sviluppo e, in connessione con i concetti di comunità di pratica, dell’apprendimento incidentale e apprendimento formale, non formale e informale.
I lavori del convegno si apriranno martedì 22 novembre alle ore 14 nella sala dei Grandi del campus universitario del Pionta in viale Cittadini e proseguiranno la mattina del mercoledì dalle ore 9.

Il programma completo delle due giornate è pubblicato nel sito web del Dipartimento universitario di Scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturalewww.dsfuci.unisi.it

Print Friendly


Translate »