energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Notizie dalla toscana

San Casciano Val di Pesa (Firenze) – Studenti multidisciplinari che, con la loro grande passione per l’arte e la cultura, accompagnano cittadini e turisti nella visita di musei, chiese, mostre d’arte e punti panoramici di San Casciano. Sono giovani speciali, versati nella promozione turistica, nell’allestimento e nella cura di mostre e laboratori d’arte contemporanea, dotati di grande inventiva nel settore del marketing territoriale. I ragazzi del Liceo Classico Galileo di Firenze, provenienti dalle quarte classi dell’istituto fiorentino, si sperimentano con successo in un’ampia gamma di attività culturali e promozionali nell’ambito di un tirocinio formativo promosso dalla Misericordia e dal Comune di San Casciano in collaborazione con il Sistema Museale del Chianti e Valdarno fiorentino e gli Amici del Museo di Impruneta e San Casciano.

“Gli studenti mostrano di avere una profonda sensibilità nel settore culturale – dichiara Nicoletta Matteuzzi, coordinatrice del Sistema museale che con Anna Soffici conduce il tirocinio – con loro abbiamo intrapreso un percorso inedito per la valorizzazione e la diffusione del nostro patrimonio che non si limita ai capolavori del Medioevo e del Rinascimento conservati nel museo di San Casciano”. Oltre ad offrire visite guidate nella sezione di arte sacra del Museo, in italiano e inglese, gli studenti informano sulle eccellenze storico-architettoniche che caratterizzano le chiese del territorio tra cui la chiesa di Santa Maria sul Prato,  illustrano i contenuti di alcune mostre come quella in corso di xilografia di Romola Bellandi, curano laboratori per grandi e piccini e conducono incontri formativi sulla storia del paese e dei suoi principali monumenti.

“Una delle prossime attività – preannuncia Matteuzzi – interessa la promozione della Torre del Chianti, i ragazzi stanno elaborando un prototipo informativo, dalle caratteristiche analoghe a quella di una bussola che collocheremo sulla terrazza panoramica e indicherà ai turisti i nomi delle varie località che si scorgono dalla sommità della Torre”. “E’ un bel segnale – commenta il sindaco Massimiliano Pescini – l’impegno, l’attenzione, la passione per la cultura di questi ragazzi danno speranza e fiducia; un’esperienza formativa importante che si rivela utile e positiva anche come forma di collaborazione tra le istituzioni, ci auguriamo di poterla ripetere”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »