energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

21 Jump Street – Ritorno al liceo sotto copertura Cinema

Schmidt e Jenko non possono essere più diversi, il primo studioso e per questo preso in giro al liceo, il secondo invece è bello, popolare, e “probabilmente stupido”. Entrati a far parte delle forze dell'ordine, i due sognano di vivere la loro vita come un film di “Die Hard”, ma ben presto si accorgeranno che non è così e dopo un mancato arresto saranno assegnati alla squadra segreta Jump Street. Sfruttando il loro aspetto giovanile, si infiltrano sotto copertura all'interno di un liceo locale. I due rischieranno le loro vite per indagare su un giro di droga molto violento e pericoloso, ma scopriranno anche che la scuola non è più quella di una volta e che quello che era di successo ieri non lo è per forza oggi. Insieme si dovranno confrontare con le paure e le ansie dell'essere di nuovo adolescenti, affrontando vecchi problemi che credevano essersi lasciati alle spalle.

Torna sullo schermo la squadra speciale di “21 Jump Street”, storica serie americana degli anni Ottanta che ha lanciato nel firmamento hollywoodiano l'attore Johnny Depp. A donare una seconda giovinezza a questa serie i due registi Phil Lord e Chris Miller, precedentemente conosciuti per la loro divertente opera di animazione “Piovono Polpette”.
Il passaggio dall'animazione al film in carne ed ossa è assolutamente indolore e i due fanno un ottimo lavoro facendo un sapiente uso, divertente e divertito, di alcuni elementi tipici sia del genere action che della commedia. Con la divertita consapevolezza di fare un remake di una serie di successo, il duo registico non si tira indietro e non lesina di omaggi e strizzatine d'occhio al passato, aiutando il film ad uscire dal limbo dei reboot senz'arte né parte e trasformandolo in una buona pellicola d'intrattenimento che tanto successo è riuscita a riscuotere negli Stati Uniti.
Giocando sugli stereotipi classici del genere, “abbracciate il vostro stereotipo” dice il capitano interpretato dal cantate rap Ice Cube, la pellicola si snoda attraverso inseguimenti, feste piene di alcool e momenti romantici, tipici di un prodotto d'azione che punta al pubblico degli adolescenti.

Il film fa inoltre un ottimo uso del politicamente scorretto, inserendo alcune battute che in altre situazioni sarebbero risultate di cattivo gusto ma che in questo contesto fanno davvero divertire il pubblico.
Sfavillante la coppia Hill e Tatum, che incarnano in pieno quello stereotipo, così caro a tanti film d'azione, dei due poliziotti amici/nemici. Jonah Hill è da considerarsi uno dei nuovi volti della commedia americana dopo il folgorante successo con lo scorrettissimo “Suxbad” e  recentemente è stato anche visto nel film candidato ai premi Oscar, “L'arte di vincere”, mentre il secondo, Channing Tatum, è uno degli astri nascenti del cinema americano dopo la sua consacrazione con film come “G.I. Joe: La nascita dei Cobra” , “The Eagle” e la prossima opera di Steven Soderbergh “Magic Mike”.

“21 Jump Street” è una pellicola che divertirà sicuramente il pubblico di giovani a cui punta, ma riuscirà parimenti a colpire per l'intelligenza anche i fan della prima ora della serie televisiva. Forse non tutti i rimandi verranno colti dal pubblico nostrano, essendo la serie poco conosciuta in Italia, ma sicuramente se il film avrà successo vedremo presto una riedizione della serie com'è accaduto di recente negli Stati Uniti.

Regia: Phil Lord, Chris Miller
Sceneggiatura: Michael Bacall, Jonah Hill
Genere: Commedia
Nazione: USA
Durata: 109'
Interpreti: Jonah Hill, Channing Tatum, Brie Larson, Dave Franco, Rob Riggle, DeRay Davis Ice Cube
Fotografia: Barry Peterson
Montaggio: Joel Negren
Produttore:  Stephen J. Cannell, Neal H. Moritz, Jonah Hill, Ezra Swerdlow, Channing Tatum

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »